Italia markets closed

Coronavirus California, muore a 19 anni: cure negate senza assicurazione

coronavirus california 19 anni

Tragedia in California: pochi gironi dopo la morte di un minorenne a causa del coronavirus, un ragazzo di 19 anni ha perso la vita per lo stesso motivo. Il giovane, da quanto si apprende, non disponeva di un’assicurazione sanitaria e per questo motivo all’ospedale gli hanno negato le cure necessarie per salvarlo. I medici gli avevano quindi consigliato di recarsi presso un ospedale pubblico, ma le due condizioni si sono aggravate all’improvviso. Il 19enne è morto mercoledì 25 marzo.

Coronavirus Califonia, morto ragazzo 19 anni

Gli Stati Uniti sono diventati il Paese più colpito al mondo dal coronavirus, con oltre 100 mila casi confermati. In California la situazione è drammatica: un ragazzo di 19 anni è morto a causa del coronavirus perché non aveva un’assicurazione sanitaria. Fino al venerdì precedente non aveva accusato alcun sintomo, ma mercoledì 25 marzo ha iniziato a stare male. Si sarebbe recato in un ospedale, ma non possedendo un’assicurazione, è stato invitato a rivolgersi a una struttura privata. Mentre raggiungeva l’ospedale, però, avrebbe avuto un improvviso attacco cardiaco.

All’arrivo in ospedale, quindi, sarebbe stato immediatamente rianimato e per altre 6 ore avrebbe lottato tra la vita e la morte. Infine, però, non ce l’ha fatta. Godeva di ottima salute e non aveva alcuna patologia pregressa.

Rex Parris, il sindaco di Lancaster, California, ha messo in guarda la popolazione sui rischi del coronavirus e ha confermato la morte del giovane. Non colpisce solo i più anziani, ma anche i giovani e coloro che non presentano altre patologie pregresse.