Italia markets open in 8 hours 52 minutes

Coronavirus, Catalfo: se servirà rifinanzieremo tutte le misure

Fgl

Roma, 18 mar. (askanews) - Il decreto varato dal governo per l'emergenza coronavirus "dà sostegno a 14 milioni di lavoratori. Uno sforzo senza precedenti. E, se sarà necessario, rifinanzieremo tutte le misure". Lo afferma la ministra del Lavoro, Nunzia Catalfo, in un'intervista al Corriere della Sera.

Per quanto riguarda gli autonomi, la Ministra precisa che "i 600 euro sono mensili, quelli stanziati in questo decreto sono per marzo. Se l'emergenza dovesse continuare li rifinanzieremo per aprile. Quanto alle categorie che restano fuori, le loro casse hanno dei meccanismi di intervento. E nel decreto c'è un fondo di ultima istanza che servirà a indennizzare, tendenzialmente con 600 euro al mese, chi è rimasto fuori".

Catalfo invita poi le aziende a non ricorrere alle ferie ma alla cigs: "Spesso sono i contratti aziendali a disciplinare le modalità di fruizione delle ferie. Ma sarebbe auspicabile che le grandi aziende, se necessario, usino la cassa integrazione per la sanificazione, come stabilito dal protocollo stipulato con le parti sociali".

Anche perchè il rischio che si esauriscano i fondi "non c'è. Le risorse basteranno perché sono state tarate proprio per coprire tutti. E, se necessario, ne aggiungeremo di nuove".

Parlando della morte dei due impiegati delle Poste a Bergamo, Catalfo afferma: "Sono vicina a tutte le persone che svolgono servizi essenziali: medici, forze dell'ordine e anche il personale del servizio postale. Stiamo prendendo tutte le precauzioni possibili, ad esempio con la consegna di pacchi o raccomandate senza raccogliere la firma, in modo da limitare i contatti. Ma il servizio postale è essenziale e va garantito".