Italia markets closed

Coronavirus, come disinfettare al meglio la casa

pulire superfici

Lavarsi bene e spesso le mani: è la prima -e importante- regola per prevenire il coronavirus. Ma in questi giorni di quarantena c’è chi vuole proteggersi dal Covid-19 anche dentro casa. Ecco qui qualche consiglio per disinfettare efficacemente la propria abitazione.

Coronavirus, come disinfettare superfici

Dai primi risultati sembra che il nuovo coronavirus possa resistere qualche giorno sulle superfici. Meglio pulirle con cura, partendo dai pavimenti. “Il primo passaggio -spiega Matteo Fadenti, specialista in tecniche della prevenzione degli ambienti e dei luoghi di lavoro- è una rimozione meccanica dello sporco: è necessario passare sempre l’aspirapolvere o la scopa”. “Fare un passaggio con un prodotto detergente -continua- è indispensabile per eliminare quel primo strato di sporco che altrimenti potrebbe diventare una sorta di protezione di virus e batteri” Attenzione, però: NON bisogna ancora passare il disinfettante: “Se non si passa questo tipo di prodotto la disinfezione risulterà inefficace”. Terza fase: si possono usare candeggina, alcol o prodotti a base di cloro. “L’importante, durante la disinfezione, è rispettare ciò che c’è scritto sull’etichetta del prodotto che andremo a utilizzare. Ci sono alcuni disinfettanti che hanno bisogno di un certo numero di minuti per svolgere la loro azione”. Queste pulizie andrebbero effettuate almeno una volta a settimana. La stessa modalità di pulizia va adottata per tavoli, mensole e scrivanie. In questo caso, la santificazione dovrebbe avvenire più volte al giorno. Occhio anche a ricordarsi di pulire le maniglie, spesso dimenticate.

Coronavirus, i consigli dell’esperto

Attenzione anche ai prodotti che si utilizzano per pulire, in particolare le spugne. “L’ideale -secondo Matteo Fadenti- sarebbe utilizzare sempre prodotti usa e getta, come avviene nei negozi di alimentari. Ma per evitare sprechi, in casa si possono usare anche spugne, stracci e panni, l’importante è cambiarli sempre con grande frequenza”. E quale disinfettate scegliere per combattere al meglio il coronavirus? Matteo non ha dubbi: “L’alcol. Il Coronavirus ha un tipo di membrana che viene disgregata, ovvero distrutta, con una soluzione a base di alcol e acqua. È molto importante tenere presente che l’acqua è indispensabile per l’efficacia della sanificazione. Serve una miscela di alcol (dal 60% al 90% ) e acqua”.