Italia markets closed

Coronavirus, commissione Econ Europarlamento: ricorrere al Mes

Loc

Bruxelles, 18 mar. (askanews) - La presidente, Irene Tinagli (S&D, Pd) e la maggioranza dei coordinatori dei gruppi politici della commissione Affari economici del Parlamento europeo chiedono di "istituire uno strumento specifico nell'ambito del Meccanismo europeo di stabilità (il cosiddetto "Fondo salva-Stati, ndr), con norme specifiche, per fornire finanziamenti aggiuntivi agli Stati membri gravemente colpiti dall'epidemia del Covid-19". Lo riferisce un comunicato dell'Europarlamento diramato oggi a Bruxelles.

"Il presidente e la maggioranza dei coordinatori - si legge nella nota - accolgono con favore i primi passi compiuti dalle istituzioni dell'Ue e dagli Stati membri per contrastare la pandemia del coronavirus Covid-19", e in particolare "la prima serie di misure adottate dalla Commissione europea, dall'Eurogruppo, dalla Banca centrale europea, compresa la Vigilanza unica e dall'Autorità bancaria europea"; ma chiedono anche "azioni più forti" e "ulteriori iniziative, sfruttando tutti i possibili strumenti che potrebbero essere utilizzati per contrastare il impatto negativo sull'economia dell'Ue".

La pandemia, si osserva nella nota, "è una grande sfida per tutti i nostri cittadini, operatori sanitari, pubbliche amministrazioni, imprese, ma anche per le istituzioni finanziarie e la stabilità generale dell'Eurozona".

Per questo, la presidente e i coordinatori dei gruppi Ppe, socialista e democratico (S&D), liberaldemocratico (Renew Europe) e dei Verdi chiedono "a tutti gli Stati membri di intraprendere ulteriori azioni coraggiose, compresa la possibilità di istituire uno strumento specifico nell'ambito del Meccanismo europeo di stabilità (Mes), e con norme specifiche per fornire finanziamenti aggiuntivi agli Stati membri gravemente colpiti dall'epidemia del Covid-19".

Tinagli e i coordinatori inoltre, sottolineano che "è urgentemente necessaria una risposta europea comune per garantire stabilità ed evitare il frazionamento del sistema finanziario europeo e del mercato interno", e concludono che "la commissione per gli Affari economici e monetari è pronta a lavorare rapidamente su tutte le iniziative volte a contrastare l'impatto negativo della pandemia di Covid-19". (Segue)