Italia markets open in 7 hours 57 minutes

Coronavirus, Confesercenti: adesso costerà 18 miliardi di consumi

Glv

Roma, 12 mar. (askanews) - L'emergenza coronavirus "costerà adesso 18 miliardi di euro di consumi". È la stima della Confesercenti, secondo cui "continua a crescere" l'impatto del Covid-19 sull'economia. L'ampliamento del contagio e "le nuove, più severe, misure di contenimento incideranno pesantemente su consumi e imprese. Anche nel caso la situazione dovesse tornare effettivamente alla normalità dopo il 3 aprile, lo shutdown delle attività e le nuove restrizioni, combinate con il tracollo del turismo, arriveranno a determinare, su base annua, una riduzione di 18,8 miliardi di consumi e una contrazione del Pil dell'1,4%. Impatti ormai quasi del tutto acquisiti, che sarà difficile riassorbire nel corso dell'anno".

Al momento la riduzione dei consumi "è concentrata soprattutto nella zona rossa originaria: risulterebbe superiore a 6,5 miliardi nella sola Lombardia, di circa 3 miliardi in Veneto ed Emilia-Romagna, di quasi 2,5 miliardi in Piemonte, compresa fra 500 milioni e un miliardo in Liguria e Friuli Venezia Giulia. Ma i comparti del turismo, del commercio e dei servizi soffrono in tutta Italia".

"Una frenata - aggiungono i commercianti - che sta mettendo a dura prova le attività economiche e che, in assenza di un adeguato sostegno finanziario, potrebbe portare a diffuse situazioni di fallimento. Secondo le nostre stime, sono a rischio 120mila tra imprese e lavoratori autonomi in tutta Italia. Se saltassero, verrebbe inevitabilmente meno ogni speranza di recuperare le perdite nella seconda parte dell'anno".