Italia markets open in 6 hours 46 minutes

Coronavirus: vittime, contagi e tutti gli ultimi aggiornamenti

FAI LA TUA DONAZIONE ALLA PROTEZIONE CIVILE

Per le donazioni è attivo il conto corrente n. IT84 Z030 6905 0201 0000 0066 387 - BIC: BCITITMM -intestato a Pres. Cons. Min. Dip. Prot. Civ.

DATI DI MARTEDI’ 7 APRILE (ore 18.00, fonte: Protezione Civile):

Positivi: 94.067 (+880 rispetto a lunedì) di cui:

  • 3.792 in terapia intensiva (106 in meno rispetto a lunedì)

  • 28.718 ricoverati con sintomi (258 in meno rispetto a lunedì)

  • 61.557 in isolamento domiciliare senza sintomi o sintomi lievi

Guariti: 24.392 (+1.555 rispetto a lunedì)
Decessi: 17.127 (+604 rispetto a lunedì)
Volontari: 16.381 in assistenza alla popolazione

Donazioni raccolte dal CC Protezione Civile: oltre 110.155.000 euro

CORONAVIRUS: TUTTE LE INFORMAZIONI SULL’EMERGENZA

CORONAVIRUS: LA MAPPA INTERATTIVA DEI CONTAGI IN ITALIA E NEL MONDO

Scopri @Yahooita, seguici anche su Instagram!

LE NOTIZIE DI MARTEDI’ 7 APRILE

Ore 23.55 - Coronavirus, restrizioni fino a fine aprile: l’ipotesi da Palazzo Chigi | Restrizioni prorogate per altre due settimane dopo il 13 aprile, data di scadenza del decreto per il contenimento per il coronavirus: è questa l’ipotesi che filtrerebbe da Palazzo Chigi che potrebbe annunciare venerdì 10 o sabato 11 aprile la sua decisione.

Ore 23.25 - Nata la figlia del Paziente 1 | E' nata oggi all'ospedale Buzzi di Milano la figlia di Paziente 1, cioè Mattia, il dipendente dell'Unilever residente a Codogno e ritenuto il primo caso accertato di Coronavirus in Italia.

Ore 23.01 - Ministro Speranza: indice contagio è sotto dato 1 | "L'indice di contagio R con zero è leggermente sotto il dato 1 ed è un risultato straordinario se pensiamo che eravamo a 3 o 4, ovvero un soggetto positivo infettava fino a 3-4 persone, fino a qualche settimana fa". Lo ha annunciato il ministro della Salute Roberto Speranza su La7. Ma "non dobbiamo abbassare la guardia. Stiamo lavorando al domani ma anche nella fase 2 - ha detto - dovremo convivere col virus, perché il virus non scomparirà".

Ore 22.35 - Oltre 80mila morti nel mondo | Sono oltre 80mila le persone che nel mondo hanno perso la vita a causa del Covid-19. I dati sono della Johns Hopkins University e parlano di 80.759 vittime a livello mondiale per il nuovo coronavirus. Il Paese più colpito resta l'Italia, con 17.127, seguita dalla Spagna con 13.897 vittime. Sono invece 1.407.123 le persone che hanno contratto il Covid-19 nel mondo. Il maggior numero dei contagiati, 386.800, si trova negli Stati Uniti.

Ore 21.55 - Vertice Conte-Comitato scientifico, Fase 2 in due step | Sarà in due passaggi la "fase 2" per il post lockdown: il primo riguarderebbe piccole aperture per le attività produttive, mentre il secondo interesserebbe una rimodulazione delle misure per spostamenti e uscite. Sarebbe questo l'orientamento emerso nel corso del vertice tra il premier Conte e i tecnici in vista della scadenza delle misure contro il coronovurs.

Ore 21.22 - Coronavirus: Francia, oltre 10.000 morti | Sono 607 i decessi per Coronavirus in Francia nelle ultime 24 ore, per un totale di 7.091 negli ospedali. Aggiungendo gli oltre 3.000 morti del censimento effettuato negli ospizi, la Francia ha superato le 10.000 vittime e fa segnare questa sera un totale di 10.328 decessi.

Ore 20.48 - Rinviata l'adozione della "roadmap" per l'uscita dall'emergenza |La Commissione europea ha cambiato l'agenda della riunione di domani, sostituendo con un "dibattito d'orientamento" l'adozione, precedentemente prevista, di una proposta di roadmap per l'uscita dall'emergenza sanitaria. Lo ha annunciato il servizio del portavoce della Commissione. La roadmap avrebbe dovuto coordinare le misure nazionali per mettere gradualmente fine al lockdown dei cittadini negli Stati membri.

Ore 20.30 - Stato di New York supera l'Italia per numero di casi | Con i suoi 138.836 casi di coronavirus lo Stato di New York ha superato l'Italia, che ha un numero di contagiati complessivo di 135.586. In totale gli Stati Uniti contano 378.289 casi e 11.830 morti. Grave anche la situazione economica. Solo nella città di New York, ha dichiarato il sindaco Bill de Blasio, "almeno mezzo milione di persone è senza lavoro o lo sarà presto".

VIDEO - Il messaggio di Francis Ford Coppola agli italiani: "Siamo con voi"

Ore 19.54 - Governo pone fiducia su dl cura Italia | Il governo porrà la questione di fiducia giovedì nell'Aula del Senato sul decreto legge Cura Italia. Emerge dalla conferenza dei capigruppo del Senato appena conclusasi, secondo quanto riferito dal capogruppo della Lega Massimiliano Romeo.

Ore 19.30 - Iss: “Sottostima dei casi reali: 10 infetti per ogni positivo” | "C'è una sottostima intrinseca, non solo in Italia ma in tutti i Paesi, del numero dei casi e degli asintomatici, tanto è vero che diciamo che per ogni caso probabilmente che viene riportato dal sistema di sorveglianza ci sono magari 10 persone infette". Lo ha detto Giovanni Rezza dell'Iss, precisando: "La sottostima della mortalità è una cattiva notizia, quella degli infetti è buona perché vuol dire che ci sono molte più persone infette che hanno superato la malattia. Non è il problema maggiore la sottostima dei casi, importante è individuare i focolai e arginare il contagio". 

Ore 19.15 - Lo stato di New York supera l’Italia per numero di casi | Con 138.836 infetti da coronavirus, lo Stato di New York ha superato l'Italia (dove il numero di contagiati complessivo è di 135.586). In totale gli Stati Uniti contano 378.289 casi e 11.830 morti. Grave anche la situazione economica. Solo nella città di New York, ha dichiarato il sindaco Bill de Blasio, "almeno mezzo milione di persone è senza lavoro o lo sarà presto".

VIDEO - SOS mascherine: gli italiani si arrangiano così

Ore 18.55 - Gallera: “Ultimo grande sforzo: il weekend di Pasqua” | "I numeri sono positivi, adesso serve un ultimo grande sforzo in concomitanza con il weekend di Pasqua durante il quale dobbiamo stare a casa". Lo ha detto l’assessore della Lombardia al Welfare Giulio Gallera, facendo il punto sull'emergenza coronavirus.

Ore 18.45 - Gallera: “Meno contagi in Lombardia” | Il contagio diminuisce anche in Lombardia secondo quanto comunicato dall'assessore regionale al Welfare Giulio Gallera in conferenza stampa. Sono in tutto 52.325 i positivi (+791, mentre lunedì erano 1.089). In terapia intensiva i ricoverati sono 1.305, dunque 38 meno di ieri; i ricoverati non in terapia intensiva sono 11.833 (-81), mentre il numero dei morti sale a 9.484 (+282). Un dato, pure quello delle vittime, che "cresce sempre meno", ha concluso l'assessore. 

LEGGI ANCHE: Coronavirus, i 7 errori commessi da Fontana secondo l’Ordine dei Medici

Ore 18.25 - Iss: “Vediamo una discesa dei nuovi casi” | "Sembra che si inizi a vedere una discesa di nuovi casi. Dopo la fase di plateau sembra esserci una discesa dei nuovi casi, la curva sembra flettere in basso". Così Gianni Rezza, direttore del Dipartimento di Malattie infettive dell'Istituto superiore di sanità, in conferenza stampa. "Rimaniamo cauti, però la situazione sembra migliorare", ha aggiunto.

Ore 18.20 - Borrelli: “Aumentano i guariti e diminuiscono i decessi” | Angelo Borrelli ha reso noto nella conferenza stampa delle 18 che in un giorno si contano 604 decessi (ieri erano stati 636), che toccano in totale quota 17.127, mentre i guariti aumentano di 1.555 (ieri di 1.022), il secondo valore più alto di sempre.

Ore 18.13 - Borrelli: “Frena la crescita dei nuovi casi, 3.039 in più” | Sale a 135.586 il numero di casi totali di coronavirus in Italia (compresi i decessi e le guarigioni), con un incremento di 3.039 rispetto a ieri (ieri l'aumento era stato di 3.599 unità e domenica di 4.316): si conferma dunque il trend in calo. Lo ha fatto sapere il capo della Protezione civile Angelo Borrelli nella consueta conferenza stampa delle 18.

Ore 17.30 - Trump: “Oms ha sbagliato tutto, è filo cinese” | “L’Oms ha veramente sbagliato tutto”. Lo scrive in un tweet il presidente Trump, affermando che l’Organizzazione mondiale della sanità, “per qualche ragione, finanziata largamente dagli Stati Uniti, tuttavia è molto Cina centrica. Faremo chiarezza”. “Fortunatamente ho respinto il loro consiglio di mantenere aperti i nostri confini con la Cina. Perché ci hanno dato una raccomandazione così sbagliata?”.

VIDEO - India, poliziotti con il casco “coronavirus”

LEGGI ANCHE: Coronavirus, lo studio: "In Italia 'decessi zero' dal 19 maggio"

Ore 17.20 - Ny, record di 731 morti in un giorno | Record di morti in un giorno nello Stato di New York: ben 731, ha reso noto il governatore Andrew Cuomo. Il bilancio delle vittime è infatti salito a 5.498 dalle 4.758 delle 24 ore precedenti. I casi di contagio sono saliti a 138.836.

Ore 17.17 - Francia, giovedì messaggio alla nazione di Macron | Il presidente Emmanuel Macron rivolgerà un messaggio alla nazione giovedì sera. La Francia è alla sua quarta settimana di lockdown e non ci sono segnali che le misure di contenimento possano essere allentate in tempi brevi.

Ore 17.10 - Mezzo milione di newyorkesi ha perso il lavoro | Almeno mezzo milione di newyorchesi è già senza lavoro o sta per perderlo. È il grido di dolore del sindaco Bill de Blasio, che nella quotidiana conferenza stampa ha fatto il punto sull’impatto che la pandemia sta avendo sulla popolazione della Grande Mela. “Le proiezioni iniziali - ha spiegato - parlano di un impatto durissimo sull’occupazione e di un enorme disagio economico. L’unico paragone che può essere fatto è con la Grande Depressione”.

Ore 17.00 - Norvegia allenta restrizioni, “virus sotto controllo” | La Norvegia, in controtendenza con la maggior parte dei Paesi europei, allenta la presa nella lotta alla pandemia di coronavirus, eliminando alcune delle restrizioni che erano state imposte per ridurre i contagi. “Insieme, abbiamo riportato il virus sotto controllo, quindi possiamo riaprire le attività e la società un poco per volta”, ha detto la primo ministro Erna Solberg. L’eliminazione dei divieti sarà progressiva, per arrivare al 20 aprile, quando riapriranno servizi come scuole materne e parrucchieri, e al 27 aprile, quando riapriranno tutte le scuole.

LEGGI ANCHE: Al via riunione Conte-ministri-Comitato tecnico scientifico

Ore 16.50 - Medici lombardi: "Non ci fanno i tamponi" | "Gli operatori sanitari sintomatici sono lasciati senza sorveglianza" ed è "imprescindibile l'esecuzione del tampone a tutti gli operatori sintomatici, al lavoro o al domicilio, per la salute di tutti". Questa la richiesta di Anaao Assomed Lombardia e un'altra serie di sigle sindacali di medici e dirigenti sanitari che hanno inviato "una lettera di denuncia ai massimi vertici della sanità Lombarda perché vengano rettificate le generiche disposizioni contenute nelle note sulla sorveglianza del 29 marzo e del 4 aprile".

LEGGI ANCHE: Sabato e domenica #TogetherAtHome il concerto virtuale per l'Oms

Ore 16.30 - Toscana: stop isolamento a casa, ora alberghi sanitari | La Regione Toscana ha emanato un’ordinanza con cui invita i soggetti in isolamento a casa, positivi al coronavirus, ad accettare di trasferirsi temporaneamente in un albergo sanitario, dove saranno seguiti quotidianamente da medici e infermieri, e, eventualmente, di dichiarare esplicitamente un loro eventuale diniego. Lo ha annunciato in un videomessaggio il presidente Enrico Rossi. “È una misura di protezione maggiore per se stessi e gli altri”, ha detto. Attualmente in Toscana sono 3.500 le persone positive che osservano la quarantena in casa.

LEGGI ANCHE: Burioni: "Oms sempre più deludente"

Ore 16.25 - Oms: “Mascherine creano falso senso di sicurezza” | ”L’uso esteso di mascherine da parte di persone sane nell’ambiente della comunità non è supportato da prove e comporta incertezze e rischi. Non esistono al momento evidenze secondo cui indossare una mascherina (sia medica che di altro tipo) da parte di tutta la comunità possa impedire la trasmissione di infezione da virus respiratori, incluso COVID-19”. Lo ribadisce l’Organizzazione mondiale della sanità (Oms) in un nuovo documento con linee guida dedicate alle mascherine.

LEGGI ANCHE: Medici Lombardia: “Tamponi anche con sintomi lievi”

Ore 16.06 - Nuovo balzo di morti in Gb, picco europeo | Torna a impennarsi il numero di morti e di contagi da coronavirus nel Regno Unito, dopo il rallentamento del livello d'incremento degli ultimi giorni, secondo il dato aggregato diffuso oggi dal servizio sanitario nazionale nelle 4 nazioni del Paese: i decessi in particolare toccano un record di 854 in più in 24 ore, stando al calcolo fatto dal Guardian online, fino a ben oltre 6.000 totali.

Ore 15.45 - Inps: “Congedo parentale fino al 13 aprile” | L'utilizzo del congedo parentale previsto dal decreto Cura Italia per i lavoratori dipendenti e i collaboratori iscritti alla gestione separata è stato esteso fino al 13 aprile. Lo chiarisce l'Inps con una circolare pubblicata oggi riferita al dpcm del 1 aprile. La norma prevede la possibilità di utilizzare nel complesso 15 giorni di congedo con un'indennità pari al 50% della retribuzione e la copertura della contribuzione figurativa.

LEGGI ANCHE: "Due anni per tornare in Italia ai livelli di Pil di gennaio 2020"

Ore 15.34 - Zaia: “Liberalizzare mascherine chirurgiche” | "Chiedo ufficialmente al Governo che tolga il tema della confisca delle mascherine, che liberalizzi almeno le 'chirurgiche'". La richiesta è avanzata dal presidente del Veneto, Luca Zaia, secondo il quale si "devono mettere i cittadini di poter trovare le mascherine al supermercato, nelle farmacie a prezzi ovviamente abbordabili".

Ore 15.14 - Veneto, pronti hotel se mancano posti ospedali | La Giunta regionale del Veneto ha approvato stamani i criteri per individuare hotel idonei nei quali ospitare, in caso di carenza di posti letto negli ospedali, persone malate di COVID-19, con priorità per le strutture ricettive presenti nelle aree di Venezia-Mestre, Padova, Treviso e Verona.

Ore 15.05 - Salgono a 12.681 i sanitari contagiati | Salgono a 12.681 gli operatori sanitari contagiati dal nuovo coronavirus. Lo rende noto il presidente della Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), Filippo Anelli, sulla base degli ultimi dati dell'Istituto superiore di sanità.

Ore 14.35 - Bertolaso dimesso dal San Raffaele | "Oggi sono stato dimesso dal San Raffaele. Ringrazio tutti i medici e gli infermieri, orgoglio del nostro Paese. Uomini e donne che combattono in prima linea contro il COVID-19 pagando troppo spesso in prima persona con contaminazione e a volte purtroppo anche con la vita". Lo scrive su Facebook Guido Bertolaso.

Ore 14.30 - Svezia, oltre 100 morti in un giorno | La Svezia registra oltre 100 morti in un giorno legate al coronavirus. Lo comunicano le autorità sanitarie. Finora la Svezia ha mantenuto una strategia del "tutto aperto", ma a fronte di un aumento dei contagi e soprattutto dei morti, potrebbe presto allinearsi agli altri Paesi imponendo blocchi.

LEGGI ANCHE: Presidi Lazio: "Impensabile rientro a scuola 18 maggio"

Ore 14.20 - Regione Lombardia: “Fare chiarezza su Rsa Trivulzio” | "Abbiamo dato mandato ad ATS Città metropolitana di Milano di istituire una Commissione di verifica per far chiarezza sui fatti avvenuti al Pio Albergo Trivulzio negli ultimi mesi". Lo riferiscono in una nota il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, e l'assessore al Welfare, Giulio Gallera.

Ore 14.05 - Downing Street: “Johnson stabile, niente ventilazione” | Boris Johnson resta in terapia intensiva al St Thomas Hospital di Londra, in condizioni "stabili" dopo l'aggravamento dei sintomi del suo contagio da coronavirus annunciato ieri. Lo rende noto in un aggiornamento un portavoce di Downing Street, ribadendo che il primo ministro britannico riceve assistenza "standard" con la somministrazione di "ossigeno", ma che il suo stato al momento "non richiede ventilazione meccanica, ne' sostegno respiratorio non invasivo".

LEGGI ANCHE: Austria pronta a riaprire dopo Pasquetta

Ore 13.58 - Esperti: “Calo nuovi contagi a inizio maggio” | Solo a inizio maggio in Italia il numero dei nuovi casi positivi al coronavirus SarsCoV2 potrebbe scendere sotto 100 al giorno, "ma anche allora il loro numero complessivo continuerà a essere alto". Emerge dalle stime degli esperti della pagina Facebook "Coronavirus-Dati e analisi scientifiche".

Ore 13.46 - Sindaco di Nembro: “Sconcerta il rimpallo Governo-Regione” | "Credo che il cittadino non possa che rimanere sconcertato dal continuo rimpallo di responsabilità tra Regione e Governo che, invece, dovrebbero garantire la sicurezza della nostra salute". Così, Claudio Cancelli, sindaco di Nembro, il comune della Bergamasca che con Alzano Lombardo avrebbe dovuto diventare la seconda zona rossa della Lombardia

Ore 13.11 - Wuhan, domani via le restrizioni dopo 76 giorni | Dopo 76 giorni, Wuhan, il focolaio della pandemia del coronavirus, vedrà domani cadere la serie di restrizioni più vincolanti decise il 23 gennaio negli sforzi per contenere la diffusione del contagio, tra cui la possibilità di lasciare la città.

lOre 14.47 - Arcuri: “Credo che porteremo le mascherine per molto tempo” | “Per ora ci occupiamo di rifornire il numero massimo di mascherine alle strutture sanitarie che combattono, non ci occupiamo di distribuire mascherine ai cittadini... Se volete la mia opinione, credo che per molto tempo molti di noi se non tutti ci dovremo abituare ad utilizzare questo strumento di protezione". Così il commissario Domenico Arcuri in conferenza stampa alla Protezione civile.

LEGGI ANCHE: Arcuri: "Nessun imminente liberi tutti"

Ore 12.39 - Arcuri: “Siamo all’inizio di una lunga fase di transizione” | "Siamo all'inizio di una lunga fase di transizione e sarebbe imperdonabile non perseverare" con le misure di contenimento "rendendo inutili i sacrifici fatti finora". Lo ha ribadito il commissario Domenico Arcuri parlando delle possibili riaperture e sottolineando come sia "fondamentale a Pasqua continuare a rispettare rigorosamente il distanziamento sociale e le misure di prevenzione".

LEGGI ANCHE: Dalla Cina: "Il sangue dei guariti funziona"

Ore 12.29 - Ieri altri 10 mila denunciati | Oltre diecimila persone sanzionate ieri dalle forze dell'ordine durante i controlli sul rispetto delle misure di contenimento della diffusione del coronavirus: 10.375 per violazione dei divieti anti-contagio, 60 per false dichiarazioni, 14 per violata quarantena.

Ore 12.20 - Arcuri: “Nessun ‘liberi tutti’ in vista” | Il numero di uomini e donne che perderanno la vita per il virus continuerà a crescere. Nei prossimi giorni in vista della Pasqua non dimenticate mai che si è portato via già 16.523 vite umane. Torno a supplicarvi, nelle prossime ore non cancellate mai questo numero dalla memoria. Attenti a illusioni ottiche, pericolosi miraggi, non siamo a pochi passi dall'uscita dell'emergenza, da un'ipotetica ora X che ci riporterà alla situazione di prima, nessun liberi tutti per ritornare alle vecchie abitudini". Cosi' il commissario Domenico Arcuri.

LEGGI ANCHE: Milano teme aprile: morti quasi triplicati

Ore 12.02 - Afp, 75 mila le vittime nel mondo | Hanno raggiunto la cifra di 75mila i morti a livello globale in seguito alla pandemia da coronavirus, stando ad un conteggio della Afp.

Ore 11.42 - “Riaprire solo se il rischio è accettabile” | "Non bisognerebbe dare date sulla riapertura del Paese e sul momento in cui sarà possibile uscire di casa, perché la ripartenza dovrebbe avviarsi solo nel momento in cui avremo una condizione di rischio accettabile, altrimenti la ripresa dell'epidemia è pressoché certa". Lo spiega all'Ansa il virologio ell'Università di Padova Andrea Crisanti. "Se seguissimo il modello cinese - dice - per la riapertura sarebbero necessari ancora dei mesi".

LEGGI ANCHE: Prof. Galli sulla riapertura: "La normalità non tornerà presto"

Ore 11.37 - Spagna, il numero delle vittime sale a 13.798 | Il numero delle vittime del coronavirus in Spagna è salito a 13.798 rispetto ai 13.055 di ieri. Si registrano quindi 743 nuovi decessi nelle ultime 24 ore. Lo ha annunciato il ministero della Salute spagnolo.

LEGGI ANCHE: Sileri: “Torneremo alla normalità solo quando ci sarà il vaccino”

Ore 11.30 - Morti altri 5 medici, totale sale a 94 | Altri 5 medici hanno perso la vita a causa dell'epidemia di Covid-19. Il totale dei decessi, si apprende dalla Federazione nazionale degli ordini dei medici (Fnomceo), sale cosi' a 94. Sono Giancarlo Orlandini, Luigi Ravasio, Antonio Pouchè, Lorenzo Vella e Mario Ronchi.

Ore 10.55 - 26 infermieri morti e 6.549 contagiati | Da inizio epidemia sono 26 gli infermieri deceduti per COVID-19 e 6.549 i contagiati, ben 1.049 in più rispetto a sabato scorso. I dati sono stati resi noti dalla Federazione Nazionale Ordini Professioni Infermieristiche (Fnopi)

VIDEO - Spagna, rubate 2 milioni di mascherine

Ore 10.43 - Fontana: “Mascherine in vendita a prezzi contingentati” | Dopo aver distribuito le mascherine nelle farmacie e ai sindaci "le metteremo anche in vendita a prezzi contingentati, le venderemo al prezzo di costo con un piccolo agio per il commerciante che si presterà a venderle". Lo ha spiegato il governatore lombardo, Attilio Fontana, in collegamento con la trasmissione Mattino Cinque.

LEGGI ANCHE: Emergenza in Lombardia, è scontro tra il premier Conte e Fontana

Ore 10.42 - Condizione “invariate” per il premier britannico Johnson | Condizioni "invariate" per il premier britannico Boris Johnson, dopo la prima notte trascorsa nel reparto di terapia intensiva del St Thomas hospital di Londra in seguito al peggioramento dei sintomi del suo contagio da coronavirus. E'‘questo il messaggio diffuso stamattina dai media britannici sulla base delle ultime informazioni raccolte e in attesa del previsto bollettino ufficiale di Downing Street.

Ore 10.16 - Raddoppiati i controlli a Milano, lunedì 711 multe | Sono più che raddoppiati i controlli ieri a Milano da parte delle forze dell'ordine rispetto a domenica, per un totale di oltre 21mila, esattamente 21.150. Le persone controllate, come spiega la Prefettura di Milano, sono state 16346 (domenica 7772) e sono state inflitte 711 multe, mentre nessuno e' stato denunciato per ipotesi di reato.

Ore 9.50 - Mattarella: “Grati a infermieri e medici, pagano con la vita” | Le vicende drammatiche di questi giorni hanno mostrato di quanta generosità, professionalità, dedizione sono capaci gli operatori sanitari. Il nostro pensiero grato e riconoscente va alle infermiere e agli infermieri in prima linea, e con loro a tutti i medici degli ospedali e dei servizi territoriali, agli assistenti, ai ricercatori, a quanti operano nei servizi ausiliari: li abbiamo visti lavorare fino allo stremo delle forze per salvare vite umane e molti di loro hanno pagato con la vita il servizio prestato ai malati". Lo dice il Presidente Sergio Mattarella.

Ore 9.38 - Gove: “Johnson non è attaccato a un ventilatore polmonare” | Boris Johnson "non è attaccato a un ventilatore polmonare". Lo ha precisato il ministro Michael Gove. Johnson è da ieri in terapia intensiva per l'aggravarsi delle sue condizioni dopo essere stato colpito dal coronavirus. “Il primo ministro ha ricevuto un pò di sostegno attraverso l'ossigeno ed è tenuto sotto stretto controllo", ma "non è un ventilatore" quello a cui è collegato, ha detto Gove alla Radio Lbc, assicurando che se le sue condizioni dovessero cambiare il governo farà una dichiarazione ufficiale.

Ore 8.58 - Gallera: “Mascherine già distribuite dai sindaci” | Le mascherine sono già state distribuite in una grande quantità ai sindaci ieri, che hanno iniziato la distribuzione ai cittadini". Lo ha spiegato l'assessore lombardo al Welfare Giulio Gallera ad Agorà, a proposito dei 3,3 milioni di mascherine di cui la Regione ha annunciato la distribuzione.

Ore 8.07 - “Entro aprile test su anticorpi | DiaSorin ha completato presso il Policlinico San Matteo di Pavia gli studi necessari al lancio di un nuovo test sierologico ad alto volume di processamento per rilevare la presenza di anticorpi nei pazienti infettati dal SARS-CoV-2. La Società, si legge in una nota, sta lavorando per ottenere il marchio CE e l'autorizzazione all'uso di emergenza (Eua) della Food and Drug Administration (Fda) entro la fine di di aprile.

Ore 6.24 - Negli Usa nelle ultime 24 ore 1.150 nuovi decessi | Negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore si sono registrati altri 1.150 decessi per la diffusione del nuovo coronavirus. I decessi, secondo la John Hopkins University, superano cosi' la soglia dei 10mila dall'inizio della pandemia. In tutto i positivi sono oltre 366mila, di cui 30mila aggiuntisi nelle ultime 24 ore.

Ore 3.24 - Cina, per la prima volta nessun morto | La Cina ha registrato lunedì 32 casi di contagio da coronavirus, tutti importati, e per la prima volta nessun decesso dallo scoppio della pandemia. E' quanto emerge dagli aggiornamenti quotidiani della Commissione sanitaria nazionale (Nhc).