Italia markets open in 8 hours 14 minutes

Coronavirus, da Bcc gruppo Iccrea raccolta fondi per gli ospedali

Glv

Roma, 18 mar. (askanews) - Le Bcc del gruppo Iccrea partecipano alla raccolta di sistema del credito cooperativo a sostegno dei reparti di terapia intensiva e sub-intensiva degli ospedali italiani. Lo comunica Iccrea, sottolineando che le sue 136 Bcc "aderiscono alla raccolta fondi organizzata con il supporto di Federcasse e in coordinamento con il ministero della salute, che coinvolgerà tutte le aziende del credito cooperativo, il personale, i soci, i clienti e le comunità locali su tutto il territorio nazionale con l'obiettivo di rafforzare le unità di terapia intensiva e sub-intensiva degli ospedali ed eventualmente acquistare apparecchiature mediche".

L'auspicio è di "poter realizzare almeno un'iniziativa per regione, con attenzione prioritaria a quelle che stanno maggiormente soffrendo per la diffusione del contagio". Le Bcc del gruppo Iccrea sono presenti in 421 comuni della Lombardia, 270 del Veneto, 230 del Lazio e 121 dell'Emilia-Romagna. In Lombardia sono 85 i Comuni dove le Bcc del gruppo rappresentano l'unica realtà bancaria, in Veneto 27, in Lazio 17.

"L'Italia - afferma il presidente di Iccrea Banca, Giuseppe Maino - è oggi messa davanti a una prova dolorosa e difficilissima. Attraverso l'adesione a questa iniziativa unitaria di solidarietà del credito cooperativo desideriamo come gruppo Iccrea dimostrare la nostra vicinanza e la nostra attenzione a tutte le comunità delle 19 regioni dove siamo presenti e a tutti coloro che lavorano e combattono per sconfiggere questa terribile epidemia, in particolar modo il personale sanitario".

"Le Bcc, come da più di 100 anni a questa parte - spiega Maino - sapranno dimostrare una volta ancora il loro concreto sostegno ai territori, alle famiglie e alle imprese. Anche la decisione di illuminare con il Tricolore la nostra sede vuole essere un piccolo gesto simbolico in questa direzione".

"Questa iniziativa - aggiunge il direttore generale Mauro Pastore - è una concreta testimonianza che nei momenti difficili il credito cooperativo sa ritrovare la concordia. Siamo consapevoli che dopo questa terribile crisi sanitaria dovremo affrontare una difficilissima fase economica e ci stiamo preparando per dare tutto il supporto possibile alle famiglie e alle imprese. La nostra gratitudine va anche alle migliaia di collaboratori di tutte le Bcc aderenti al gruppo Iccrea che stanno assicurando i servizi bancari di cui famiglie e imprese hanno bisogno".