Italia markets open in 8 hours 16 minutes

Coronavirus, Doris: salviamo le imprese per salvare il lavoro

Mlo

Milano, 24 mar. (askanews) - "In economia la rapidità di intervento è determinante. Noi ci siamo mossi in ritardo per il coronavirus. Ma se vogliamo salvare il lavoro, dobbiamo salvare le imprese che danno lavoro, sennò ci ritroviamo tutti disoccupati. La Germania lo ha fatto". Ennio Doris, presidente di Mediolanum, parla dalle pagine del Corriere dell'emergenza sanitaria da cui è stato travolto il Paese.

L'Italia, secondo Doris, deve fare tutto quello che è necessario, senza alcun vincolo finanziario, sennò è peggio. Se poi riusciamo a mettere in piedi gli eurobond, meglio; ma guai se ci limitiamo ad aspettare questi interventi". Per il numero uno di Mediolanum "Il calo del Pil sarà più forte delle ultime crisi vissute, perché chiudiamo le fabbriche, i centri produttivi, per evitare contagi. Ma questo è anche il vantaggio. È una crisi che viene dall'esterno dell'economia, dalla sanità. È il cigno nero, e prima o poi arriverà il cigno bianco. A quel punto le fabbriche potranno riaprire e tutto ripartirà alla grande".

Del sistema bancario italiano è convinto che "nella stragrande maggioranza dei casi le banche sono molto solide" mentre sulla Popolare di Bari ritiene che si debba procedere con la nazionalizzazione.