Italia markets open in 7 hours 7 minutes

Coronavirus, Ferrari riprende la produzione il 14 aprile

Fabrizio Arnhold
Coronavirus, Ferrari riprende la produzione il 14 aprile

La Casa del Cavallino Rampante prevede di riaprire la produzione a Maranello e Modena, dopo lo stop per il coronavirus, ma a patto che “sia garantita la continuità della catena di fornitura”. Indicazioni sulla guidance finanziaria il 4 maggio

La produzione dovrebbe ripartire il 14 aprile a Maranello e Modena. Questa la previsione di Ferrari, a patto che sia garantita la continuità della catena di fornitura. Tutti i dipendenti del Casa di Maranello che possono svolgere attività in smart working, continueranno a lavorare a distanza. 

AVANTI CON LO SMART WORKING

“Tutte le attività aziendali che possono essere svolte attraverso il lavoro agile continueranno regolarmente come è stato fatto nelle scorse settimane", fa sapere la società del Cavallino Rampante che "continuerà a farsi carico dei giorni di assenza di coloro che non possono avvantaggiarsi di tale soluzione”.

L’INCERTEZZA PER IL COVID-19

L’emergenza coronavirus ha messo in ginocchio i sistema produttivo del Paese, creando grande incertezza. “La Società sta adottando tutte le misure più appropriate per assicurare il benessere e la salute dei suoi dipendenti, nell’interesse di tutti i suoi stakeholder”, si legge nella nota diffusa da Ferrari. 

Coronavirus, Ferrari pronta a produrre componenti per respiratori a Maranello

Coronavirus, Ferrari pronta a produrre componenti per respiratori a Maranello

LA GUIDANCE FINANZIARIA

Per avere indicazioni sulla guidance finanziaria bisognerà aspettare il 4 maggio 2020, nel corso della conference call con la comunità di investitori, in cui saranno illustrati i dati relativi al primo trimestre. “Alla luce del valore del marchio, della propria solidità finanziaria e del modello di business - conclude la nota -, Ferrari è fiduciosa nella propria capacità di generare valore per tutti gli stakeholder al di là delle incertezza del breve periodo”.