Italia markets close in 5 hours 43 minutes

Coronavirus, Fismic-Confsal: non è il momento di scioperare

Mlp

Roma, 24 mar. (askanews) - Non è il momento di scioperare. "Nel momento in cui tutto il Paese è chiamato a fronteggiare una crisi senza precedenti, il sindacato ha operato per la tutela della salute dei lavoratori con grande efficacia, stipulando migliaia di accordi in tutto il Paese e imponendo alle aziende di abbandonare la logica del "profitto a tutti i costi", garantendo che venissero prese quelle misure contenute nei protocolli governativi che assicurano che la continuità produttiva possa avvenire nel pieno rispetto della salvaguardia della salute dei lavoratori, a partire da un utilizzo esteso dello smart working che oggi interessa centinaia di migliaia di lavoratori". Lo ha detto Roberto Di Maulo, segretario generale del sindacato autonomo dei metalmeccanici Fismic Confsal.

"Nelle aziende dove questo non è stato possibile abbiamo stipulato migliaia di accordi che prevedono delle fermate temporanee al fine di sanificare i luoghi di lavoro e di permettere modifiche all'organizzazione in grado di prevedere le distanze di almeno un metro, la chiusura degli spazi comuni e la sanificazione di tutti i locali. Ora, il nuovo decreto governativo impone la chiusura di gran parte dei luoghi produttivi fino al 3 aprile creando delle zone di confusione che disorientano i lavoratori, affidando ai prefetti delle competenze che non possono essere esercitate con efficacia" prosegue. (Segue)