Italia markets closed

Coronavirus, fonti Mef: impatterà su economia almeno 2-3 mesi

Voz

Roma, 13 feb. (askanews) - "La Commissione Europea ha ridotto di un decimo di punto percentuale la previsione di crescita dell'Italia per il 2020. La revisione al ribasso riflette i recenti dati di attività nell'industria e nelle costruzioni relativi all'ultimo trimestre del 2019, che riteniamo tuttavia influenzati in parte da fattori temporanei o relativi alla destagionalizzazione". Lo affermano fonti del ministero dell'Economia, dopo le nuove previsioni economiche della commissione europea.

"Pur essendo innegabile che i dati sul quarto trimestre dello scorso anno siano stati nel complesso deludenti, è ancora presto per valutare l'impatto dei recenti dati macroeconomici sulla crescita del Pil nel 2020. Per una valutazione più equilibrata - aggiungono dal Mef - è opportuno attendere quantomeno i dati sull'attività dei servizi nel quarto trimestre e sulla produzione industriale di gennaio".

"La tendenza recente degli indicatori qualitativi di fiducia suggerisce una tendenza al rialzo del ciclo. Con il Coronavirus si introduce un fattore di rischio per la crescita globale che impatterà anche sull'economia italiana per almeno due-tre mesi - aggiungono le fonti - ma i cui effetti non posso ancora essere quantificati".(Segue)