Italia markets open in 2 hours 44 minutes
  • Dow Jones

    33.730,89
    +53,62 (+0,16%)
     
  • Nasdaq

    13.857,84
    -138,26 (-0,99%)
     
  • Nikkei 225

    29.627,61
    +6,62 (+0,02%)
     
  • EUR/USD

    1,1977
    -0,0006 (-0,05%)
     
  • BTC-EUR

    52.932,21
    -260,82 (-0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.381,61
    +5,83 (+0,42%)
     
  • HANG SENG

    28.623,90
    -276,93 (-0,96%)
     
  • S&P 500

    4.124,66
    -16,93 (-0,41%)
     

Coronavirus, il Presidente Fontana ha firmato tre ordinanze

·2 minuto per la lettura
Lombardia zona arancione rinforzato
Lombardia zona arancione rinforzato

A circa un giorno dall’ingresso in zona arancione, la Lombardia si sta avviando sempre più verso il colore arancione rinforzato. Entreranno in quest’area altri 49 comuni che si aggiungono alla provincia di Brescia ad otto comuni di Bergamo e Soncino.

Altri 49 comuni in zona arancione rinforzato

A partire dal prossimo 3 marzo ben 49 comuni della Lombardia faranno l’ingresso in zona arancione rinforzata che si aggiungeranno ad altre aree la cui misura sarà prorogata. Le restrizioni contenute in tre ordinanze firmate dal Presidente Fontana rimarranno in vigore per una settimana.

Nello specifico stando a quanto riportato da “Il Corriere della Sera” a fare l’ingresso quest’area sono 18 Comuni della provincia di Mantova e nello specifico Viadana, Pomponesco, Gazzuolo, Commessaggio, Dosolo, Suzzara, Gonzaga, Pegognaga, Moglia, Quistello, San Giacomo delle Segnate, San Benedetto Po, Asola, Castelgoffredo, Casaloldo, Medole, Casalmoro, Castiglione delle Stiviere). Per quanto riguarda la provincia di Pavia, i comuni sono 12. Si tratta nel dettaglio di Casorate Primo, Trovo, Trivolzio, Rognano, Giussago, Zeccone, Siziano, Battuda, Bereguardo, Borgarello, Zerbolò, Vidigulfo. Nel milanese invece a passare in zona arancione rinforzato sono 10 Comuni ovvero Motta Visconti, Besate, Binasco, Truccazzano, Melzo, Liscate, Pozzuolo Martesana, Vignate, Rodano, Casarile.). Infine passeranno quest’area nove Comuni della provincia di Cremona, capoluogo compreso ovvero Cremona, Spinadesco, Castelverde, Pozzaglio ed Uniti, Corte dei Frati, Corte de’ Cortesi con Cignone, Spineda, Bordolano e Olmeneta) e tutta la provincia di Como, capoluogo compreso.

Ritornano in zona zona arancione scuro anche Mede, Viggiù e Bollate che erano in zona zona rossa. Confermata la fascia invece per tutta la provincia di Brescia, otto Comuni della Bergamasca e Soncino, in provincia di Cremona.

L’ordinanza di Fontana

Con le tre ordinanze firmate dal Governatore della Regione Lombardia con il fine di rinforzare ulteriormente le misure già in vigore introdurranno una importante novità ovvero la riapertura dell’asilo nido in zona arancione precedentemente chiuso. Tutte le altre chiuse rimarranno chiuse.