Italia markets open in 2 hours 53 minutes
  • Dow Jones

    34.168,09
    -129,61 (-0,38%)
     
  • Nasdaq

    13.542,12
    +2,82 (+0,02%)
     
  • Nikkei 225

    26.103,50
    -907,83 (-3,36%)
     
  • EUR/USD

    1,1228
    -0,0016 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    32.086,15
    -1.833,77 (-5,41%)
     
  • CMC Crypto 200

    820,06
    -35,75 (-4,18%)
     
  • HANG SENG

    23.664,80
    -625,10 (-2,57%)
     
  • S&P 500

    4.349,93
    -6,52 (-0,15%)
     

Coronavirus, il vademecum dei consulenti del lavoro per le assenze

·1 minuto per la lettura

Roma, 24 feb. (askanews) - La repentina diffusione del contagio del Coronavirus crea situazioni particolari anche nella gestione delle assenze dei lavoratori. Il decreto legge "Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19", varato il 23 febbraio dal Governo - che assegna ai ministri ampi poteri di intervento straordinario per delimitare le potenziali occasioni di diffusione dei focolai - ha peraltro incrementato le occasioni in cui le attività lavorative possono essere particolarmente condizionate da interventi di Pubbliche Autorità. E' quanto ricordano i consulenti del lavoro che stilano una sorta di vademecum. Il lavoratore in quarantena va retribuito? Ci si può assentare dal lavoro per timore di contagio? E cosa fare se vengono vietati gli spostamenti? A queste e ad altre domande risponde la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro in un dossier, ipotizzando alcune situazioni che potrebbero realizzarsi nel rapporto di lavoro nei territori interessati dal virus.(Segue)

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli