Italia Markets closed

Coronavirus, Intesa Sp: frena crescita per Cina e resto del mondo -2-

Mlp

Roma, 14 feb. (askanews) - La nota presenta un confronto con quanto accadde durante l'epidemia della SARS, che dilagò in Cina tra la fine del 2002 e la prima metà del 2003. Il Nuovo Coronavirus appare per ora meno pericoloso ma molto più contagioso di quello della Sars: il tasso di mortalità tra i contagiati è stato infatti intorno al 2,2%, rispetto al 6,5% della SARS al picco della diffusione, ma si sta diffondendo più velocemente, per ora principalmente in Cina.

I rischi nello scenario di base sono al ribasso sia per la Cina sia per il resto del mondo, considerato il grado di integrazione economica e finanziaria tra i paesi, molto più elevato rispetto al 2003, a cui si aggiunge l'effetto del calo della fiducia di consumatori e investitori e il riflesso sui mercati, che potrebbe essere più duraturo a seconda dell'evoluzione della pandemia. (Segue)