Italia markets close in 3 hours 21 minutes

Coronavirus, la finanza comportamentale in soccorso degli investitori

Leo Campagna
Coronavirus, la finanza comportamentale in soccorso degli investitori

Hans-Jörg Naumer (Allianz Global Investors) illustra come la finanza comportamentale ci può aiutare a ripensare l'asset allocation strategica nell’era del coronavirus senza cedere al panico

La finanza comportamentale applica la ricerca scientifica nell'ambito della psicologia cognitiva per cercare di comprendere le decisioni economiche e come queste si riflettano nei prezzi di mercato e nelle scelte d’investimento. Un approccio che può risultare particolarmente efficace in questa drammatica situazione provocata dall’epidemia da coronavirus. “Dobbiamo riconoscere i rischi della ‘zona pericolosa’ e allontanarcene non permettendo che sia il pericolo a controllarci. Occorre pensare in modo razionale ed è proprio qui che la finanza comportamentale può essere d'aiuto” fa sapere Hans-Jörg Naumer, Head of Global Capital Markets & Thematic Research di Allianz Global Investors.

LEGARSI ALL’ALBERO MAESTRO COME ULISSE

Ma cosa possono fare in concreto gli investitori, applicando i principi della finanza comportamentale, per evitare di affrontare la situazione di mercato con il piede sbagliato e allo stesso tempo non perdere il momento giusto per acquistare? Per raggiungere gli obiettivi occorre ‘legarsi all'albero maestro’, come fece Ulisse per non soccombere al canto delle sirene: in questo modo gli investitori possono impegnarsi in una strategia che li aiuti a rimanere coerenti all’interno del perimetro definito.

RIPENSARE L’ASSET ALLOCATION STRATEGICA

Occorre porsi domande circa il rischio che si è in grado di tollerare e il livello di perdite che si possono sopportare. Ma anche interrogarsi sul livello di profitto atteso in funzione dell’orizzonte temporale adeguato e le aspettative per il futuro. Si tratta, in estrema sintesi, di ripensare all'asset allocation strategica, adottando un approccio globale nel quale rientri non soltanto il patrimonio finanziario, ma anche tutti i beni - immobili, le pensioni, le assicurazioni, e le altre fonti di reddito.

Investimenti e coronavirus, piani di accumulo come possibile soluzione

Investimenti e coronavirus, piani di accumulo come possibile soluzione

INVESTIMENTI MULTI ASSET

“È importante ricercare informazioni approfondite e fonti affidabili che vadano oltre al contesto e oltre le notizie quotidiane. Una soluzione utile consiste nello scrivere nero su bianco una sorta di impegno contrattuale nel quale sia sancito il piano degli investimenti, gli obiettivi da raggiungere e come agire per evitare le decisioni di investimento basate unicamente sull’emotività” specifica Naumer. Per tradurre in pratica la personale asset allocation strategica si può ricorrere agli investimenti ‘Multi Asset’, portafogli che possono investire in un’ampia gamma di asset class e che consentono di ridurre la volatilità di portafoglio e di implementare strategie in grado di reagire alla volatilità dei mercati.

LA STRATEGIA DI DILAZIONARE GLI INVESTIMENTI IN PIÙ PERIODI

“Una strategia interessante potrebbe consistere nel dilazionare gli investimenti su più periodi. In questo modo è possibile limitare i danni causati dall’elevata volatilità dei mercati evitando di scommettere tutto il capitale in una volta sola, magari sul cavallo giusto ma al momento sbagliato” puntualizza Naumer. Il quale conclude ricordando come assicurarsi la sostenibilità degli investimenti: “Solo scegliendo le soluzioni di investimento che applicano i criteri EGS (ambientali, sociali e di governance) nella gestione di portafoglio è possibile conseguire gli obiettivi di sostenibilità”.