Italia markets closed

Coronavirus, l'Anac sospende termini e adempimenti

Sen

Roma, 20 mar. (askanews) - L'Anac ha deciso di sospendere termini dei procedimenti in corso, dilanziionando anche i temi per gli adempimenti previsti ex lege, in considerazione dell'emergenza sanitaria provocata dal Coronavirus.

In particolare, per quanto riguarda i procedimenti in corso, sono sospesi fino al 15 aprile 2020 i termini di conclusione di tutti i procedimenti di vigilanza, sanzionatori e consultivi il cui avvio sia stato comunicato dopo il 23 febbraio.

Prorogati anche i tempi di risposta: qualora l'Autorità abbia richiesto dati, documenti e informazioni a soggetti esterni, i termini per la risposta sono incrementati di 60 giorni, salva successiva determinazione dell'Autorità in caso di cessazione dell'emergenza sanitaria in corso.

Stop a nuovi procedimenti: in via generale e salvo specifiche esigenze, l'Autorità non avvierà nuovi procedimenti sanzionatori, di vigilanza e consultivi fino al 15 aprile 2020. In relazione a procedimenti il cui avvio si rendesse necessario, per specifiche esigenze, in pendenza della sospensione, i termini decorreranno a partire 16 aprile 2020.

Provvedimenti urgenti: in tutti i casi in cui, avendo già acquisiti tutti gli elementi istruttori nella piena garanzia del contraddittorio, si ritenga che sussistano particolari motivi di urgenza per l'adozione del provvedimento finale, l'Autorità si riserva di concludere eventuali procedimenti anche prima della scadenza del periodo di sospensione. (segue)