Italia markets close in 1 hour 37 minutes

Coronavirus, Landini: emergenza sia occasione per scossa a Paese

Cos

Roma, 29 feb. (askanews) - "Il Presidente Conte deve sapere che per noi non bastano i provvedimenti urgenti per le zone rosse... Serve un provvedimento che estenda, nel rapporto con le regioni gli ammortizzatori sociali, compresi quelli in deroga, a tutte le forme di lavoro e alle imprese di tutte le filiere produttive e dei servizi coinvolte sia nelle zone rosse che fuori. Occorre un'idea di rilancio complessivo del Paese. Che affronti anche alcune questioni aperte ma dentro un massiccio rilancio degli investimenti. Bisogna trasformare l'emergenza coronavirus in un'occasione per dare una scossa al Paese". E' quanto afferma il segretario generale della Cgil, Maurizio Landini, in un'intervista a 'La Stampa'.

Per Landini occorre "far ripartire tutte le attività, dall'industria al turismo, dalla scuola alla conoscenza e formazione. Servono investimenti ma anche una cabina di regia: è il momento di varare un'Agenzia per lo sviluppo che coordini cantieri, infrastrutture e azioni per i settori strategici. E una spinta all'università e alla ricerca. Vorrei far notare che sono ricercatori e ricercatrici precarie quelli che stanno facendo le scoperte più importanti per isolare il virus".

Landini tiene a "ringraziare tutte le lavoratrici e i lavoratori a cominciare da quelli della sanità, che si sono impegnati al massimo. C'è stata una risposta eccezionale del Servizio Sanitario Nazionale pubblico, e sottolineo con forza pubblico" ma aggiunge che "va rafforzato il coordinamento tra lo Stato e le Regioni, che si è rivelato un punto di grande debolezza". E poi: "alcune scelte hanno ingenerato una insicurezza tra le persone, come la chiusura delle scuole anche in Regioni dove non era successo nulla. Ora dobbiamo, con grande calma e responsabilità, applicare fino in fondo tutte le misure di sicurezza indicate dagli organismi sanitari internazionali, ma dall'altra bisogna gradualmente andare verso la riapertura di tutte le attività, dalle scuole ai cinema ai teatri".