Italia markets open in 3 hours 15 minutes

Coronavirus, Landini: scegliere cosa essenziale, priorità salute

Vis

Roma, 17 mar. (askanews) - La morte dei due dipendenti di Poste Italiane nel Bergamasco per coronavirus "è una pessima notizia. Va la mia vicinanza alle famiglie de due lavoratori che hanno pagato con la loro vita il loro impegno". Così il leader della Cgil, Maurizio Landini, a Sky Tg 24.

"E' chiaro che in questa fase serve il massimo di responsabilità - ha detto - bisogna mettere nelle condizioni di protezione tutte le persone che lavorano. In particolare, quelli chiamati a fare lavori nei servizi essenziali. Allo stesso tempo è necessario fare una valutazione delle priorità sui lavori che devono essere fatti. Non è che anche alle Poste tutti devono lavorare come prima. Bisogna fare una scelta, lasciando aperti quei servizi, individuare delle priorità visto che anche molte date di scadenza di pagamenti il Governo le ha rinviate. E' necessario in questa fase la massima responsabilità da parte di tutti per lavorare in sicurezza. E fare scelte per individuare ciò che è essenziale e ciò che può essere rinviato".