Italia markets close in 2 hours 54 minutes

Coronavirus, Landini: stop a sciopero? Dipende da premier

Rbr

Roma, 24 mar. (askanews) - "Noi vogliamo trovare la migliore soluzione possibile per la sicurezza dei lavoratori, la salute dei cittadini e l'econimia del Paese". Lo sottolinea in una intervista a Repubblica, il leader della Cgil, Maurizio Landini rispondendo alle critiche di quanti hanno messo in dubbio l'opportunità di uno sciopero generale con il Paese in emergenza coronavirus.

"La nostra - spiega - non è una protesta contro qualcuno, nè per un interesse dei lavoratori come quando si lotta per avere un aumento del salario o una riduzione dell'orario. Questa volta scioperiamo per la difesa della salute e della sicurezza di chi lavora. E se non ho altri mezzi per affermare questi valori, io, sindacalista, ricorro anche alle agitazioni. Noi vogliamo che si lavori in tutte le attività essenziali applicando il protocollo sulla sicurezza firmato a Palazzo Chigi".

Per eventualmente togliere la questione sciopero dal tavolo secondo Landini "bisogna tornare al senso della discussione fatta tra il governo e le parti sociali sabato scorso: tutte le produzioni che non sono essenziali in questo momento devono essere interrotte. Sono esattamente le cose che il presidente del Consiglio Conte ha detto agli italiani sabato notte".