Italia markets closed

Coronavirus, le strategie iShares di BlackRock per gestire la volatilità senza rinunciare alla performance

Leo Campagna
Coronavirus, le strategie iShares di BlackRock per gestire la volatilità senza rinunciare alla performance

In uno studio di iShares le strategie fattoriali difensive - Quality, Minimum Volatity e Momentum – si confermano resilienti nell’attuale contesto di sell-off dei mercati senza che gli investitori debbano rinunciare alla performance

Uno studio di iShares ha analizzato gli effetti della rapida diffusione dell’epidemia da coronavirus al di fuori della Cina che nelle ultime settimane ha visto numerosi paesi in isolamento, interruzioni forzate delle catene produttive globali e politiche monetarie accomodanti da parte delle banche centrali di tutto il mondo. I mercati hanno registrato una violenta correzione che incorpora una recessione come scenario di base, tuttavia permangono forti dubbi come reagirà la domanda degli investitori e dei consumatori, oltre a quali reazioni fiscali si vedranno tra i vari paesi colpiti dalla pandemia nelle prossime settimane.

L’IMPORTANZA DI COSTRUIRE RESILIENZA NEI PORTAFOGLI

Uno scenario che, secondo gli esperti del colosso mondiale degli investimenti, accentua l'importanza di costruire resilienza all’interno dei portafogli avendo cura nel comprendere quali possano essere gli strumenti a disposizione per ottenerla. In questo contesto, è la convinzione dei professionisti iShares di BlackRock, alcune strategie fattoriali possono rappresentare delle soluzioni utili per meglio gestire la volatilità della componente azionaria senza rinunciare alla performance. In particolare, nel breve termine, gli investitori possono trovare delle risposte, in termini di maggiore protezione dei portafogli, nelle strategie Quality, Minimum Volatity e Momentum.

IL CONFRONTO CON L’INDICE MSCI WORLD DELLE BORSE MONDIALI

Le performance riportate nello studio di iShares parlano chiaro. Dalla diffusione dell’epidemia Covid-19 al di fuori dei confini cinesi, il fattore Minimum Volatility ha registrato la migliore performance (+6,71% rispetto all’indice delle Borse mondiali MSCI World), seguito dalla strategia Momentum (+3,84%, sempre rispetto all’MSCI world) , e infine la Quality, che ha sovraperformato l’indice delle Borse mondiali del +2,19% (fonte: elaborazioni su dati MSCI International).

PERDITE FRENATE

Come mostra il grafico sottostante, tutte e tre le strategie hanno registrato un calo inferiore rispetto all’indice MSCI world a partire dall’inizio del recente sell-off (vendita sul mercato di titoli senza limitazione né di prezzo né di quantità).

LA STRATEGIA MINIMUM VOLATILITY

Gli esperti di iShares indicano le esposizioni ai diversi settori nei quali investono queste strategie fattoriali per comprendere i motivi alla base della loro resilienza. La strategia Minimum Volatility, per esempio, si concentra maggiormente su settori a minor rischio, tra cui le utilities, consumi di prima necessità e immobiliare: settori che tendono a soffrire meno nei contesti come quello attuale di elevata volatilità.

LA STRATEGIA MOMENTUM

La strategia Momentum, invece, ha beneficiato dell’ultimo ribilanciamento settoriale di novembre, in concomitanza del quale ha assunto un’esposizione più difensiva, simile a quella del fattore Minimum Volatility (esposta cioè ai settori beni di consumo di prima necessità, utilities e immobiliare), che ha consentito di proteggere i portafogli.

BlackRock, volatilità da coronavirus: “Sui mercati apre opportunità di acquisto nel lungo termine”

BlackRock, volatilità da coronavirus: “Sui mercati apre opportunità di acquisto nel lungo termine”

LA STRATEGIA QUALITY

La strategia Quality, infine, offre protezione in condizioni di stress sovrappesando sistematicamente le aziende che presentano bilanci solidi, redditività stabile e bassi livelli di leva finanziaria. A livello di allocazione, è più esposto a comparti come quello bancario, assicurativo e farmaceutico: un’asset allocation settoriale che, secondo lo studio di iShares, fa presumere che tale strategia possa partecipare in misura maggiore al rialzo quando i mercati si riprenderanno. Per saperne di più su queste strategie difensive clicca qui