Italia markets closed

Coronavirus, Lufthansa estende il piano dei rimpatri

Sen

Roma, 2 apr. (askanews) - Lufthansa, alla luce delle continue restrizioni di viaggio, annuncia di aver esteso il suo programma di voli di rimpatrio, originariamente previsto fino al 19 aprile, fino al 3 maggio. Ciò comporta inoltre che tutti i voli rimanenti del programma di volo origi-nale tra il 25 aprile e il 3 maggio saranno cancellati. I voli previsti fino al 24 aprile erano già stati cancellati precedentemente. A partire da oggi, 2 aprile, le cancellazioni delle rotte saranno implementate progressivamente e i passeggeri interessati saranno informati delle modifiche.

Sono previsti in totale 18 voli settimanali di lungo raggio: tre volte alla settimana da Francoforte a Newark e Chicago (USA), Montreal (Canada), San Paolo (Brasile), Bang-kok (Thailandia) e Tokyo (Giappone). I voli per Johannesburg (Sudafrica) sono stati cancellati fino al 16 aprile a causa di un regolamento ufficiale. In aggiunta, Lufthansa continua ad offrire ancora circa 50 collegamenti giornalieri dai suoi hub di Franco-forte e Monaco di Baviera verso le più importanti città tedesche ed europee.

Anche SWISS offrirà in futuro tre collegamenti settimanali a lungo raggio a settimana per Newark (USA) da Zurigo e Ginevra, oltre a un orario a breve e medio raggio notevolmente ridotto, incentrato su città europee selezionate.

Oltre ai servizi di linea regolari, le compagnie aeree del gruppo Lufthansa (Lufthansa, Austrian Airlines, SWISS, Brussels Airlines, Eurowings e Edelweiss) dal 13 marzo hanno operato più di 300 voli speciali, riportando circa 60.000 vacanzieri nei loro paesi d'origine, Germania, Austria, Svizzera e Belgio. Altri 45 voli sono già in prepara-zione. I clienti sono e sono stati tour operator, compagnie di crociera e governi.

Oltre ai voli cargo regolari, il gruppo Lufthansa ha già operato 22 voli speciali cargo puri con forniture di soccorso a bordo. Altri 34 voli cargo speciali sono già in pro-gramma.