Italia markets closed

Coronavirus, Manfredi: l'università ha retto l'emergenza

Apa

Roma, 7 apr. (askanews) - Covid-19 è arrivato quando il neonato ministero dell'Università e della ricerca nemmeno aveva completato l'organizzazione degli uffici. Gaetano Manfredi, chiamato al governo mentre si apprestava a concludere l'incarico di rettore alla Federico II di Napoli, è salito sul treno in corsa e nemmeno immaginava che di lì a poche settimane avrebbe dovuto ordinare la chiusura degli atenei: "Ma la risposta del corpo docente e del personale tecnico e amministrativo è stata straordinaria, un grande esempio di attaccamento all'istituzione e alla missione educativa. Sarà un'arma strategica per la fase due". Lo ha detto il ministro dell'Università e della ricerca Gaetano Manfredi in una intervista ad Avvernire.

"Nessuno studente ha perso il semestre, gli esami e le sessioni di laurea si sono svolte, da Nord a Sud sono stati allestiti programmi formativi on line di alto spessore. I Paesi europei che ci avevano criticato - spiega il ministro - ora ci elogiano".

Nel dl per l'università "siamo intervenuti - spiega Manfredi - con una grossa semplificazione dei tirocini pre-laurea e post- laurea, abilitanti agli esami di Stato, al fine di non far segnare nessuna battuta d'arresto nella carriera dei giovani professionisti. I tirocini saranno completati in modalità alternative e on line e sarà snellito l'intero iter burocratico".

E adesso "con il ministro Speranza stiamo lavorando per allargare il numero dei posti e delle borse di studio per la specializzazione. E proporremo un intervento per il sostegno del diritto allo studio, che potrebbe avere contraccolpi in questa congiuntura sociale ed economica".

Per il futuro dell'università, spiega Manfredi, "la strada è quella delle lauree abilitanti, fortemente richiesta anche dal mondo delle professioni. Anche in questo caso è un discorso da riprendere in sede politica e programmatica".

Quanto al fatto che i ragazzi quest'anno chiuderanno il ciclo delle superiori con dei 'buchi' dovuti all'emergenza sanitaria, Manfredi spiega: "con la Conferenza dei rettori, il Consiglio universitario nazionale e il Consiglio degli studenti proporremo un'importante e strutturata attività di orientamento on line, che ora è fondamentale per aiutare i giovani a non sbagliare facoltà e a valutare bene le proprie attitudini. Analogamente sarà potenziata l'intera attività di corsi preparatori. Dobbiamo far sentire accompagnati questi ragazzi".