Italia markets closed
  • FTSE MIB

    22.088,36
    -340,57 (-1,52%)
     
  • Dow Jones

    30.996,98
    -179,03 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    13.543,06
    +12,15 (+0,09%)
     
  • Nikkei 225

    28.631,45
    -125,41 (-0,44%)
     
  • Petrolio

    51,98
    -1,15 (-2,16%)
     
  • BTC-EUR

    27.119,66
    +2.062,24 (+8,23%)
     
  • CMC Crypto 200

    651,44
    +41,45 (+6,79%)
     
  • Oro

    1.855,50
    -10,40 (-0,56%)
     
  • EUR/USD

    1,2174
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • S&P 500

    3.841,47
    -11,60 (-0,30%)
     
  • HANG SENG

    29.447,85
    -479,91 (-1,60%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.602,41
    -15,94 (-0,44%)
     
  • EUR/GBP

    0,8895
    +0,0036 (+0,40%)
     
  • EUR/CHF

    1,0768
    +0,0002 (+0,02%)
     
  • EUR/CAD

    1,5492
    +0,0117 (+0,76%)
     

Coronavirus, Manfredi: "Per affrontare crisi organizzazione e programmazione"

webinfo@adnkronos.com
·2 minuto per la lettura

"Quello che ci aspetta sarà un anno molto particolare per le sfide che attendono il Paese, ma se parliamo di transizione energetica e ambientale e di collasso di un certo modello di sviluppo economico, il processo era già in corso prima della pandemia. La grande complessità è che dovremo affrontare una ricostruzione e il vero problema è che la trasformazione che stiamo vivendo è una trasformazione sistemica e dunque non si può affrontare senza avere una visione globale". Lo ha detto Gaetano Manfredi, ministro dell'Università e della Ricerca, intervendo al digital talk 'Questo tempo nuovo - La società e l’economia in un mondo che cambia', organizzato da Consenso Europa, società di Public affair e comunicazione strategica del Gruppo Hdrà.

"Ora è il momento di affrontare questo momento con un'azione che sia di sistema e che richiede organizzazione e programmazione, due parole non proprio popolari in Italia", ha sottolineato Manfredi.

"Oggi viviamo una grande cambiamento dei modi in cui si fa ricerca -ha aggiunto il ministro- e la velocità con cui le scoperte delle nuove tecnologie arrivano ai mercati è molto elevata: basti pensare all'esempio del vaccino per coronavirus che parte dalla tecnologia di mRna messaggero (che fino a poco tempo fa quasi non esisteva) che in 9 mesi ha prodotto un vaccino che tutti si faranno. E questa velocità caratterizza molti ambiti, non solo la ricerca scientifica".

"Prima le aziende andavano a cercare la ricerca attraverso l'attivazione di spin off universitari, oggi siamo in una fase più avanzata e dobbiamo portare le aziende dentro la ricerca, con un partenariato che serva anche per la formazione avanzata. Dobbiamo costruire ambienti fisici e virtuali in cui tutti i vari soggetti pubblici e privati che producono conoscenza e innovazione stiano insieme", ha auspicato Manfredi.

"E' la base del Recovery Fund: mettere insieme -ha aggiunto il ministro-soggetti per vincere le sfide e lo dobbiamo fare come Europa perché questa non è una sfida tra Paesi ma tra continenti. L'Italia deve essere seduta al tavolo di quelli che decidono e lo dobbiamo saper fare con le regole del futuro".

"L'innovazione tecnologica non governata -ha concluso il ministro- è un fenomeno fortemente asimmetrico, crea disuguaglianza per lo più generazionale. E se non mettiamo in campo politiche di reskilling e upskilling pezzi di forza lavoro saranno espulsi dal mercato e difficilmente si potranno recuperare", ha concluso.