Italia markets closed
  • FTSE MIB

    26.565,41
    -317,06 (-1,18%)
     
  • Dow Jones

    34.725,47
    +564,69 (+1,65%)
     
  • Nasdaq

    13.770,57
    +417,79 (+3,13%)
     
  • Nikkei 225

    26.717,34
    +547,04 (+2,09%)
     
  • Petrolio

    87,29
    +0,68 (+0,79%)
     
  • BTC-EUR

    33.926,19
    +849,74 (+2,57%)
     
  • CMC Crypto 200

    863,83
    +21,37 (+2,54%)
     
  • Oro

    1.792,30
    -2,70 (-0,15%)
     
  • EUR/USD

    1,1152
    +0,0005 (+0,04%)
     
  • S&P 500

    4.431,85
    +105,34 (+2,43%)
     
  • HANG SENG

    23.550,08
    -256,92 (-1,08%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.136,91
    -48,06 (-1,15%)
     
  • EUR/GBP

    0,8320
    -0,0008 (-0,10%)
     
  • EUR/CHF

    1,0375
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,4232
    +0,0044 (+0,31%)
     

Coronavirus, Marcus Lamb deceduto a 64 anni: confutava l’esistenza della pandemia

·2 minuto per la lettura
covid
covid

Il fondatore della tv americana Daystar, Marcus Lamb, è deceduto dopo aver contratto il coronavirus: l’uomo era un famoso telepredicatore che confutava l’esistenza del Covid.

USA, morto il telepredicatore no vax Marcus Lamb: era positivo al Covid

Il cofondatore e CEO della tv conservatrice americana Daystar, Marcus Lamb, è morto all’età do 64 anni alcune settimane dopo essere risultato positivo al SARS-CoV-2.

Nel corso della pandemia, la tv conservatrice aveva contestato la reale esistenza del virus e si era ripetutamente dichiarata contraria ai vaccini anti-Covid. A questo proposito, infatti, la rete ha sempre dato ampio spazio televisivo a gruppi e attivisti no vax e no lockdown.

Daystar Television Network, istituito nel 1997 dal televangelista del Texas (USA) Marcus Lamb, si è quindi ben presto rivelato uno dei principali luoghi dediti al proliferare di teorie del complotto durante l’emergenza sanitaria causata dal coronavirus.

È stata, tuttavia, la stessa rete ad annunciare la morte del suo fondatore e “telepredicatore” di punta, diffondendo il seguente messaggio: “È con il cuore pesante che annunciamo che Marcus Lamb, presidente e fondatore di Daystar Television Network, è tornato a casa per stare con il Signore, questa mattina. La famiglia chiede che la loro privacy sia rispettata mentre piangono questa difficile perdita. Per favore, continuate a pregare”.

Morto di Covid il telepredicatore no vax Marcus Lamb, il figlio: “Un attacco spirituale del nemico”

Nella giornata di martedì 23 novembre, il figlio di Marcus Lamb, Jonathan, aveva sostituito il telepredicatore durante una trasmissione televisiva e, in questo contesto, si era rivolto agli spettatori chiedendo loro di pregare per la guarigione del padre, infettato dal SARS-CoV-2.

Precedentemente, Jonathan Lamb aveva definito la positività del padre come “un attacco spirituale del nemico” e aveva sottolineato: “Per quanto i miei genitori abbiano informato tutti su ciò che sta accadendo riguardo la pandemia e sui modi per trattare il Covid, non c’è dubbio che il nemico non ne sia felice”.

Morto di Covid il telepredicatore no vax Marcus Lamb, il figlio: l’appello della moglie

Durante la battaglia intrapresa da Marcus Lamb contro il coronavirus, è intervenuta anche la moglie del telepredicatore, Joni Lamb. La donna si era rivolta ai telespettatori pronunciando il seguente appello: “Pregate specificamente per i suoi polmoni per eliminare la polmonite da Covid e pregate affinché il suo livello di ossigeno continui a essere forte e salga per poterlo riportare a casa”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli