Italia markets closed
  • Dow Jones

    29.557,30
    -353,07 (-1,18%)
     
  • Nasdaq

    12.193,00
    -12,85 (-0,11%)
     
  • Nikkei 225

    26.433,62
    -211,09 (-0,79%)
     
  • EUR/USD

    1,1936
    -0,0034 (-0,29%)
     
  • BTC-EUR

    16.241,61
    +911,69 (+5,95%)
     
  • CMC Crypto 200

    380,49
    +15,89 (+4,36%)
     
  • HANG SENG

    26.341,49
    -553,19 (-2,06%)
     
  • S&P 500

    3.616,50
    -21,85 (-0,60%)
     

Coronavirus: Merletti (Confartigianato), 'ristori con Ag. Entrate? era ora'

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"Il premier ha assicurato che il ristoro ci sarà, va bene. Ma che si poteva fare attraverso un bonifico diretto dall'Agenzia delle entrate era da tempo che lo dicevamo. Se no a cosa servono tutte le innovazioni che ci sono state per le imprese come ad esempio la fatturazione elettronica". Così, con Adnkronos/Labitalia, il presidente di Confartigianato, Giorgio Merletti, commenta le disposizioni dell'ultimo dpcm che assicura i ristori alle imprese colpite dalle restrizioni per la pandemia da coronavirus.

E per Merletti "una cosa è certa: a giugno eravamo in vantaggio nella lotta al virus, grazie ai sacrifici fatti, e ce lo avevano riconosciuto tutti. Ma poi lo abbiamo buttato via durante l'estate questo vantaggio, abbiamo abbassato la guardia. Servivano invece misure per contenere la situazione. Con dei provvedimenti di controllo, non di chiusura, ci saremmo potuti risparmiare gli interventi di oggi".

E secondo Merletti il dubbio che l'abbassamento della guardia nel corso dell'estate "sia legato alle tornate elettorali di settembre". "Solo De Gasperi diceva: dobbiamo pensare alle prossime generazioni e non alle prossime elezioni".

Per il numero uno di Confartigianato "con 3 Dpcm in 10 giorni uno resta allibito, e il dubbio che viene è che questi non sanno cosa fare". Secondo Merletti, "siamo assistendo a un abuso dei decreti e delle leggi delega, e a un esautoramento del Parlamento che lascia assolutamente perplessi", spiega ancora.

Una situazione che sta avendo non solo a livello economico per il leader di Confartigianato. "Per la situazione che stiamo vivendo la gente è sempre più povera 'psicologicamente', non solo economicamente, che non è di meno grave. Ma recuperare dalla povertà psicologica è ancora più dura di recuperare da quella economica".