Italia markets close in 2 hours 43 minutes

Coronavirus, Panucci: per attività essenziali elenco flessibile

Glv

Roma, 23 mar. (askanews) - L'elenco delle attività essenziali che potranno restare aperte con l'emergenza coronavirus deve essere flessibile. Lo ha detto il direttore generale di Confindustria, Marcella Panucci, intervenendo a "Il Sole risponde" sul sito del quotidiano finanziario. "Tra gli 80 codici ateco di attività produttive indispensabili - ha sottolineato Panucci - c'è la produzione di vetro per laboratori e farmacie ma manca il vetro per imballaggi per alimenti; oppure mancano alcuni macchinari per il packaging per farmaci o alimenti. Questa lista dovrà probabilmente dovrà essere un minimo integrata per far sì che la filiera non si blocchi, per far sì che si mantenga l'impegno di far arrivare i beni essenziali alle persone".

"Il blocco del 70% della produzione nazionale - ha spiegato la dg - determinerà grossissimi problemi per tutte le attività economiche. In particolare di liquidità, visto che le imprese non fatturano e non hanno la liquidità necessaria per sostenere i costi, dagli stipendi ai fornitori. Per questo non è possibile che siano i datori di lavoro ad anticipare la cassa integrazione per i proprio dipendenti, deve essere l'Inps".

"Occorre poi - ha aggiunto Panucci - rinviare i pagamenti fiscali e servono inoltre forti interventi sul credito, ma non basta perchè bisogna agire per le piccole medie e grandi imprese a tutto campo: potenziando il fondo centrale di garanzia per le Pmi, estendendo la copertura alle mid cap fino a 5 milioni di euro. E che la copertura si estenda all'80 e che sia gratuita".