Italia markets close in 6 hours 37 minutes

Coronavirus, Patuanelli: non abbiamo ceduto agli industriali

Rar

Milano, 23 mar. (askanews) - "Abbiamo analizzato le richieste e siamo giunti ad una sintesi soddisfacente. A guidarci sono il principio di precauzione e la tutela della salute pubblica" e "non" abbiamo ceduto alle pressioni di Confindustria, "anche perché c'è un grandissimo senso di responsabilità di tutti i settori produttivi e dei singoli imprenditori". Lo ha dichiarato il ministro dello Sviluppo economico, Stefano Patuanelli, commentando il decreto firmato ieri sera che ferma la produzione in gran parte d'Italia per combattere l'emergenza coronavirus.

Rispetto a prima, ha sottolineato il ministro, chiude "tutta la metallurgia, tutta la fabbricazione di prodotti di metallo. Della fabbricazione di computer e prodotti di elettronica e ottica — che conta 24 codici — ne resta aperto solo uno. Resteranno aperte il 35% circa delle attività". Nei primi due giorni di questa settimana le aziende "possono restare aperte per predisporre la chiusura, che deve avvenire comunque entro mercoledì mattina".