Italia markets open in 6 hours 44 minutes

Coronavirus, Pisano: 319 proposte per App tracciamento

Cam

Roma, 26 mar. (askanews) - La call del ministero dell'Innovazione che si è chiusa alle ore 13 di oggi ha visto arrivare 319 proposte per quanto riguarda strumenti di data analytics, all'interno delle quali c'è la famosa applicazione sulla tracciabilità dei contagi e 504 proposte di telemedicina. Lo ha annunciato la ministra dell'Innovazione Paola Pisano microfoni di Radio1 in viva voce.

"Lo scenario è molto più ampio dell'applicazione di cui tutti stanno parlando - ha detto la ministra - Questa applicazione è solo la punta dell'iceberg dell'interfaccia con il cittadino, la parte più importante è quella che viene chiamata data Collection, ossia la raccolta dei dati che non è ancora sviluppata adeguatamente".

Questa emergenza ha fatto notare, non solo agli esperti, che c'è davvero bisogno di raccogliere i dati, ma anche il diritto alla privacy. Oggi è molto difficoltoso raccogliere i dati del nostro paese e, ha sottolineato la Pisano "prima di tutto noi stiamo lavorando con un team di esperti, ci sono ancora da fare valutazioni con le autorità garante per la concorrenza e le comunicazioni. Decisioni ancora da prendere nella collegialità del governo e ciascuno per le proprie competenze. Personalmente ho una certezza: che da nessuna parte l'applicazione che verrà adottata dovrà mantenere traccia dello status di malato". "Il timore della discriminazione c'è, la discriminazione è un fenomeno culturale, dipende dall'educazione dei singoli. Con l'app non bisogna marcare nessuno. Non bisogna discriminare nessuno. Dobbiamo garantire la privacy perché le scelte di oggi sulla privacy si possono ripercuotere sul futuro". Alla domanda se ci sarà un coinvolgimento dei cosiddetti Big Player, come Google o Facebook, la ministra ha risposto: "Ad oggi non lo so perché non ho ancora guardato le applicazioni che sono arrivate, quello posso dire però è che i dati devono essere comunque all'interno di autorità del governo".