Italia markets closed
  • FTSE MIB

    24.766,09
    +280,08 (+1,14%)
     
  • Dow Jones

    34.382,13
    +360,68 (+1,06%)
     
  • Nasdaq

    13.429,98
    +304,99 (+2,32%)
     
  • Nikkei 225

    28.084,47
    +636,46 (+2,32%)
     
  • Petrolio

    65,51
    +1,69 (+2,65%)
     
  • BTC-EUR

    41.609,44
    +161,08 (+0,39%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.398,33
    +39,77 (+2,93%)
     
  • Oro

    1.844,00
    +20,00 (+1,10%)
     
  • EUR/USD

    1,2146
    +0,0062 (+0,51%)
     
  • S&P 500

    4.173,85
    +61,35 (+1,49%)
     
  • HANG SENG

    28.027,57
    +308,90 (+1,11%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.017,44
    +64,99 (+1,64%)
     
  • EUR/GBP

    0,8610
    +0,0014 (+0,16%)
     
  • EUR/CHF

    1,0943
    +0,0004 (+0,04%)
     
  • EUR/CAD

    1,4697
    +0,0005 (+0,04%)
     

Coronavirus, quando e come riaprono le discoteche? Le regole da seguire

·1 minuto per la lettura
coronavirus discoteche
coronavirus discoteche

Per poter tornare alla normalità dopo il coronavirus, occorrerà diverso tempo: secondo gli esperti dovremmo dimenticare a lungo discoteche, concerti e assembramenti vari. Infatti, se dal 14 aprile è pronta la riapertura di librerie, cartolerie e negozi di abbigliamento per bambini, c’è grande attesa per la fine del lockdown per i cittadini. Il governo sta lavorando alla definizione della fase due, nella quale dovrebbero riaprire una serie di attività commerciali e, forse, potrebbero arrivare anche i primi allentamenti per gli spostamenti. Occorre, però, ripensare la vita sociale alla luce della nuova e ancora sconosciuta malattia: indossare la mascherina diventerà un’abitudine, così come mantenere le distanze dagli altri.

Per le discoteche e tutti i luoghi di possibile assembramento, inoltre, sarà necessario rispettare alcune regole. ma quando potranno riaprire?

Scopri @Yahooita, seguici anche su Instagram!

Coronavirus, quando riaprono le discoteche?

Discoteche, sale da ballo, cinema, teatri, convegni sono i luoghi dove si teme possa esserci il rischio di contagio maggiore sia per la vicinanza delle persone all’interno, sia per le file che si creano all’esterno. La riapertura delle discoteche, in particolare, potrebbe slittare ulteriormente, fino a una ripresa dopo il coronavirus fissata a marzo 2021.

Potrebbero, inoltre, venire disposte una serie di norme da seguire per evitare la diffusione del contagio: ad esempio, nelle sale si dovrà prevedere un ingresso scaglionato e il rispetto di una distanza di sicurezza tra coloro che si trovano sulla pista superiore a un metro. La definizione del piano di riapertura per i locali da ballo, però, rimane un rebus per il governo: proprio per la loro pericolosità, dunque, potrebbero essere le ultime attività a ripartire.