Italia markets close in 2 hours 30 minutes

Coronavirus, Ramenghi (Ubs): eurozona in recessione qualche mese -4-

Voz

Roma, 17 mar. (askanews) - "Nel frattempo siamo alle prese con mercati che sembrano essere in cortocircuito. L'indice americano S&P 500 ha vissuto tra le peggiori giornate dal lunedì nero del 1987. L'indice di volatilità Vix, soprannominato 'l'indice della paura', ha raggiunto un livello di 80 - rileva l'analista di Ubs - che si confronta con una media di lungo periodo di 20. Anche il mercato obbligazionario ha subito ingenti perdite, sia per quanto riguarda i titoli di stato del Sud Europa che il credito high yield".

"Sicuramente la reazione dei mercati delle ultime ore e delle ultime settimane è stata amplificata da fenomeni tecnici: molti algoritmi che hanno venduto azioni reagendo all'incremento della volatilità, molte margin call che hanno portato a vendite forzate da parte di investitori a leva sul mercati azionario. In altre parole siamo in presenza di una dislocazione del mercato e quando vediamo in borsa questo tipo di movimento normalmente i prezzi non riflettono tanto le aspettative degli investitori quanto i flussi determinati da automatismi o vendite forzate".(Segue)