Italia markets closed

Coronavirus, Salvini vuole riaprire le chiese per sostenere i fedeli

Coronavirus, Salvini: "Riaprire le chiese"

Matteo Salvini vuole riaprire le chiese durante l’emergenza Coronavirus. Il leader della Lega, finora, aveva proposto soluzioni anti crisi al Governo, cercando di farsi ascoltare in tutti i modi, mentre stavolta sembra andare completamente controcorrente.

Salvini: “Riaprire le chiese”

Durante un intervento a SkyTg24, il leghista ospite di Maria Latella ha spiegato che, in situazioni come quella che stiamo vivendo, andare in chiesa può solo che far bene a chi crede. La sua proposta sarebbe quella di riaprire i luoghi di culto, introducendo alcune regole per evitare il contagio.

Secondo Salvini, basterebbe rispettare il distanziamento e prestare attenzione per scongiurare un focolaio di Coronavirus. Non solo, vorrebbe anche che venissero ripristinate le funzioni religiose, alle quali i fedeli potranno partecipare, soprattutto in previsione della Pasqua.

“Per molti la cura dell’anima, oltre che quella del corpo, è fondamentale”, ha detto Matteo Salvini, grande sostenitore della religione e di chi chiede di poter tornare a pregare nei luoghi di culto.

Pregare per il Coronavirus

Salvini ha dato dimostrazione della sua fede anche durante il programma televisivo “Non è la D’Urso”. Assieme alla famosa conduttrice, in diretta nazionale, si è messo a pregare dedicando l’Eterno Riposo alle vittime del Coronavirus.

La pioggia di critiche e sfottò non ha tardato ad arrivare: c’è stata addirittura una raccolta firme per chiedere ai vertici Mediaset la cancellazione dei programmi di Barbara D’Urso. “Assurdo, passare giorni a criticare 10 secondi di preghiera in memoria di chi non c’è e dei loro parenti”, ha commentato il leader della Lega.