Italia markets open in 8 hours 23 minutes

Coronavirus, sindacati: sostenere la distribuzione di carburanti

Fgl

Roma, 9 mar. (askanews) - "Seppure in un momento di particolare incertezza e grandissima preoccupazione, decine di migliaia di gestori e di loro addetti continuano a garantire, anche all'interno delle zone rosse, il servizio pubblico essenziale della distribuzione di carburanti ed energia, indispensabile a consentire la mobilità di cittadini, di merci di ogni genere e dei collegamenti in tutte le parti del Paese. E' un dato di fatto che, senza alcun vittimismo ma con il dovuto senso di responsabilità, non può essere sottaciuto, né ignorato".

E' quanto sottolineano le Organizzazioni di categoria dei Gestori italiani Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc Confcommercio che annunciano di avere sottoposto al Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, e ai competenti Ministri delle attività produttive e della Sanità, ai Presidenti di Unione Petrolifera e di Assopetroli, "un appello urgente finalizzato a rifornire immediatamente tutti i punti vendita, a cominciare da quelli ricadenti nella zona rossa, di tutti i presidi medici necessari (mascherine, guanti, disinfettanti, ecc.) a proteggere dal contagio quanto più possibile sia gli addetti che i clienti".

"Inoltre - proseguono - appare indispensabile adottare urgente provvedimenti che consentano di sostenere economicamente le piccole società di gestione, anche attraverso la temporanea sospensione dei pagamenti di forniture di carburanti e dei canoni delle attività accessorie e dei nuovi adempimenti in corso di avvio".