Italia markets close in 4 hours 10 minutes

Coronavirus, speranza dal farmaco per l’artrite. Roche pronta a fornirlo gratuitamente

Antonio Cardarelli
Coronavirus, speranza dal farmaco per l’artrite. Roche pronta a fornirlo gratuitamente

Dopo il successo nel trattamento dei primi due pazienti a Napoli, si pensa a un protocollo nazionale per trattare le polmoniti da coronavirus con il farmaco anti-artrite tocilizumab

Al momento non esistono farmaci per il trattamento del nuovo coronavirus. Anche su questo fronte, come su quello del vaccino, la ricerca sta cercando di trovare soluzioni nuove per fronteggiare un virus che, purtroppo, non conosciamo. Ma una speranza è arrivata nei giorni scorsi da Napoli, dove un farmaco solitamente utilizzato per curare l’artrite reumatoide – il tocilizumab – ha dimostrato di essere efficace contro la polmonite da Covid-19.

PRIMI PAZIENTI TRATTATI A NAPOLI

I primi due pazienti sono stati trattati con successo nell’ospedale Cotugno di Napoli. E ora l’oncologo Paolo Ascierto, presidente della Fondazione Melanoma e Direttore dell'Unità di Oncologia Melanoma, Immunoterapia Oncologica e Terapie Innovative dell'Istituto Nazionale Tumori Irccs Fondazione Pascale, chiede un protocollo per estendere l’impiego del tocilizumab a livello nazionale.

RICHIESTA DI UN PROTOCOLLO NAZIONALE

“Il farmaco – ha detto il dottor Ascierto – ha dimostrato di essere efficace. A Napoli sono stati trattati i primi due pazienti in Italia, in 24 ore la terapia ha evidenziato ottimi risultati e domani (oggi, ndr) sarà estubato uno dei primi due pazienti perché le sue condizioni sono migliorate”. Nel frattempo altri due pazienti affetti da polmonite da nuovo coronavirus hanno cominciato lo stesso trattamento farmacologico.

ROCHE PRONTA ALLA FORNITURA GRATUITA

Una spinta alla sperimentazione di questo farmaco sui pazienti affetti da Covid-19 con gravi sintomi respiratori arriva anche dalla multinazionale farmaceutica Roche. L’azienda, infatti, si è impegnata nella fornitura gratuita del farmaco off-label (per l’utilizzo su un’altra patologia) agli ospedali italiani che ne faranno richiesta.

Azienda bolognese rinuncia al profitto per fornire ventilatori polmonari agli ospedali

Azienda bolognese rinuncia al profitto per fornire ventilatori polmonari agli ospedali

LA LETTERA AL MINISTRO DELLA SALUTE

Con una lettera inviata dall’ad Maurizio de Cicco al ministro della Salute, Roberto Speranza e ai governatori delle Regioni, la multinazionale ha spiegato l’intenzione di mettere a disposizione tocilizumab (RoActemra) “fatte salve le scorte necessarie a consentire la continuità terapeutica ai pazienti affetti dalle patologie per cui il prodotto è autorizzato”.

LE ALTRE INIZIATIVE

Inoltre, la stessa Roche si è detta pronta a mettere a disposizione anche il suo personale per varie attività in partnership con le istituzioni per contribuire ad alleggerire il carico di lavoro degli operatori impegnati contro Covid-19.