Italia markets closed

Coronavirus, tutte le misure per mutui e prestiti

webinfo@adnkronos.com

Mutui prima casa; moratoria sui prestiti; garanzie per le banche che finanziano imprese; incentivi alle imprese bancarie e industriali per cedere i crediti deteriorati; rafforzamento dei Confidi; garanzie per le regioni che effettuano acquisti da fornitori esteri. Il governo scende in campo per garantire la liquidità di famiglie e imprese, con un pacchetto di interventi contenuti nel decreto legge marzo per un valore di 4,8 miliardi di euro, che secondo le stime dovrebbe provocare un 'effetto volano' pari a circa 350 miliardi. 

MUTUI PRIMA CASA: Viene esteso il fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa, aggiungendo una nuova causale valida per la richiesta di sospensione;  

MORATORIA: Le micro, piccole e medie imprese potranno beneficiare di una moratoria su un volume complessivo di prestiti stimato in circa 220 miliardi di euro. Vengono congelate fino al 30 settembre le linee di credito in conto corrente, finanziamenti per anticipi su titoli di credito, scadenze di prestiti a breve e rate di prestiti e canoni in scadenza;  

FONDO PMI: Viene potenziato con un miliardo di euro il Fondo centrale di garanzia per le Pmi, anche per la rinegoziazione dei prestiti esistenti. Vengono inoltre introdotte delle modifiche che semplificano l'accesso al credito come: la gratuità della garanzia, con la sospensione dell'obbligo di versamento delle previste commissioni per l'accesso al Fondo stesso; l'ammissibilità alla garanzia di operazioni di rinegoziazione del debito; l'allungamento automatico della garanzia in caso di moratoria o sospensione del finanziamento per l’emergenza coronavirus; facilitazione per l’erogazione di garanzie per finanziamenti a lavoratori autonomi, liberi professionisti e imprenditori individuali;estensione dell’impiego delle risorse del Fondo; 

CDP: E' prevista la garanzia dello Stato a favore di Cassa depositi e prestiti, per fornire le risorse necessarie alle banche che finanziano imprese medio grandi che non beneficiano del Fondo Pmi; 

CREDITI DETERIORATI: Incentivo alle banche e alle imprese industriali a cedere i loro crediti incagliati o deteriorati, attraverso la conversione delle loro attività iscali differite in crediti di imposta;  

CONFIDI: Viene rafforzato il Consorzio di garanzia dei fidi per le microimprese, attraverso misure di semplificazione. 

ASSICURAZIONI: E' prevista l'immediata entrata in vigore per le assicurazione del 'volatility adjustment', il meccanismo per correggere le oscillazioni dello spread. 

FIR: Proroga dei termini e possibilità di riparto parziale di indennizzo per i risparmiatori, attingendo al Fir. 

REGIONI: Per l'acquisto da parte delle regioni di beni necessari per affrontare l'emergenza sanitaria, venduti da fornitori esteri, Sace è autorizzata a rilasciare garanzie e coperture assicurative, a condizioni di mercato e beneficianti della garanzia dello Stato.