Italia markets closed

## Coronavirus, vertice Ue diviso su soluzioni di medio termine -3-

Loc

Bruxelles, 27 mar. (askanews) - La linea di credito del Mes, adattata alle circostanze e ribattezzata "Pandemic Crisis Support", avrebbe due condizioni: nel breve termine, essere dedicata solo alle misure di risposta alla crisi del coronavirus; e nel medio-lungo termine essere legata a "un'aspettativa di ritorno alla stabilità", ovvero al risanamento finanziario del paese interessato, come ha spiegato il presidente dell'Eurogruppo Mario Centeno, riferendo che su questo punto c'era un "ampio consenso".

L'Eurogruppo aveva parlato delle due diverse ipotesi martedì scorso, sempre in videoconferenza, e aveva preparato un rapporto sulla discussione per il vertice dei leader che menzionava esplicitamente la linea di credito condizionale del Mes, ma non gli eurobond, nascosti dietro la formula "le diverse proposte".

Questa asimmetria, nel rapporto di Centeno, si rifletteva poi nella bozza della dichiarazione finale dei leader dei Ventisette, che riportava la frase: "Prendiamo atto dei progressi fatti dall'Eurogruppo sul 'Pandemic Crisis Support'", ancora una volta senza neanche menzionare gli eurobond. Come se la strada del ricorso al Mes fosse già segnata, e quella degli eurobond considerata impraticabile.

Ma durante il vertice, non potendo far entrare nella dichiarazione finale la parola tabù, "eurobond", il premier italiano Giuseppe Conte e lo spagnolo Pedro Sanchez hanno ottenuto di togliere anche ogni riferimento al Mes.(Segue)