Italia markets closed

Coronavirus, Western Asset: probabile risposta Bce su liquidità -3-

Voz

Roma, 9 mar. (askanews) - Quanto agli altri policy maker in Europa, "abbiamo già visto che l'Italia sta per varare diverse misure di stimolo. Se adottate, riteniamo che questi provvedimenti potrebbero avere un buon effetto moltiplicatore della crescita e risultare efficaci. Inoltre, a livello europeo è probabile che verrà messo in atto uno sforzo coordinato, in particolare dopo il summit previsto verso fine marzo e che potrebbe portare un piccolo ma congiunto stimolo fiscale. Altre due nazioni che stiamo seguendo in questo contesto sono il Regno Unito e la Germania. Nel Regno Unito, il bilancio sarà annunciato l'11 marzo. Data l'attuale situazione politica, ci aspettavamo già che questo sarebbe stato espansivo, e le conseguenze economiche del coronavirus forniranno un pretesto affinché lo sia ancora di più. In Germania, notiamo che si parla molto dell'ampio margine fiscale dovuto ai surplus realizzati in passato. Riteniamo che un modo rapido di stimolare l'economia sia anticipare il taglio delle tasse messo in programma per il 2021. Visto che si tratta di una misura che interesserà principalmente chi percepisce redditi medi e bassi, è probabile che apporti uno stimolo consistente".

Infine, pe ora Billmeier non si attende una recessione generalizzata nell'area euro ma nota che Francia e Italia hanno registrato una contrazione nel quarto trimestre dello scorso anno, "e la probabilità di una recessione tecnica in questi due paesi è piuttosto alta", conclude.