Italia markets closed

Coronvirus, Bracco con dipendenti dona 1 mln a ospedali lombardi

Red-Asa

Milano, 23 mar. (askanews) - Di fronte alla drammatica epidemia di Coronavirus, il Gruppo Bracco ha voluto esprimere il suo sostegno concreto avviando una raccolta fondi per aiutare l'Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo, l'Ospedale Luigi Sacco di Milano e la Fondazione IRCCS Ca' Granda Ospedale Maggiore Policlinico di Milano. Tre strutture in prima linea nell'assistenza ai pazienti e nel contenimento del virus.

Già nelle scorse settimane, peraltro, Bracco aveva tempestivamente donato duemila mascherine FFP2 e FFP3 e strumenti per la rilevazione della temperatura corporea a diverse strutture ospedaliere lombarde, e continuerà a farlo anche nei prossimi giorni. La gara di solidarietà lanciata dal Gruppo Bracco e dal Cdi, che hanno quadruplicato la somma raccolta dai loro dipendenti, ha ampiamente superato la cifra di 300 mila euro. Questi fondi, serviranno all'acquisto di materiali di consumo, quali mascherine, tute protettive, respiratori e disinfettanti necessari alle strutture sanitarie.

Oltre a queste iniziative, Diana Bracco, Presidente e Amministratore Delegato del Gruppo, ha donato a titolo personale 500mila euro per l'ospedale che Fondazione Fiera Milano sta realizzando all'interno negli spazi dei padiglioni 1 e 2 di Fieramilanocity, al Portello. Sempre a titolo personale, anche Fulvio Renoldi Bracco, Ceo di Bracco Imaging, ha fatto una donazione di 200 mila euro destinata all'ospedale che sorgerà in Fiera. Complessivamente, quindi, l'aiuto che il Gruppo Bracco offre alle strutture sanitarie lombarde è di oltre 1 milione di euro.