Italia markets closed

Corte Conti: anche 2020 anno impegnativo, conti pubblici fragili

Red/Rar

Milano, 4 gen. (askanews) - Anche l'esercizio 2020 "si preannuncia impegnativo per il governo dei conti pubblici". E' quanto afferma la Corte dei Conti nel rapporto di Programmazione dei controlli e delle analisi per l'anno 2020, sottolineando come "la condizione dei conti del nostro Paese, pur in un contesto di tassi di interesse assai più favorevole di quello prefigurato nel Def dello scorso aprile, appare fragile ed esposta a rischi, nel breve come nel medio termine".

Nonostante il miglioramento del quadro tendenziale, soprattutto per la minore spesa per interessi (l'indebitamento scenderebbe all'1,4% del Pil nel 2020 rispetto al 2% del Def e l'avanzo primario crescerebbe di 3 decimi di punto nel 2020 sempre rispetto al Def), continua a risultare determinante - scrive la Corte dei Conti - l'aumento delle imposte indirette legato alle clausole di salvaguardia. Al netto delle clausole il disavanzo si pone di poco al di sotto del 3% e le scelte operate con la legge di bilancio per il 2019 assottigliano ancora i margini di manovra per nuovi interventi". (segue)