Italia markets close in 1 hour
  • FTSE MIB

    22.870,66
    -212,89 (-0,92%)
     
  • Dow Jones

    31.396,87
    +5,35 (+0,02%)
     
  • Nasdaq

    13.155,46
    -203,33 (-1,52%)
     
  • Nikkei 225

    29.559,10
    +150,93 (+0,51%)
     
  • Petrolio

    60,92
    +1,17 (+1,96%)
     
  • BTC-EUR

    42.213,31
    +703,32 (+1,69%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.015,58
    +27,49 (+2,78%)
     
  • Oro

    1.710,90
    -22,70 (-1,31%)
     
  • EUR/USD

    1,2055
    -0,0032 (-0,27%)
     
  • S&P 500

    3.842,38
    -27,91 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    29.880,42
    +784,56 (+2,70%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.690,56
    -17,16 (-0,46%)
     
  • EUR/GBP

    0,8653
    -0,0003 (-0,04%)
     
  • EUR/CHF

    1,1065
    +0,0008 (+0,07%)
     
  • EUR/CAD

    1,5249
    -0,0023 (-0,15%)
     

Corte D'Assise: 30 anni per l'ex infermiera dei "cocktail letali" di Saronno

·1 minuto per la lettura

Sì alla condanna a 30 anni di carcere per Laura Taroni, l'ex infermiera dell'ospedale di Saronno (in provincia di Varese) colpevole di aver somministrato cocktail di farmaci letali al marito nel 2013 e a sua madre nel 2014. È quanto ha confermato la Corte d'Assise di Milano a seguito del processo di secondo grado ‘bis’ dopo che la Cassazione ha annullato con rinvio la condanna a 30 anni in abbreviato.

Secondo l'accusa, l'ex infermiera avrebbe agito nell'ambito della sua relazione "criminosa e sentimentale" con l'ex vice primario Leonardo Cazzaniga, condannato all'ergastolo in primo grado per la morte di 12 pazienti.

GUARDA ANCHE: Infermiera ai negazionisti: "Non meritate i nostri sacrifici"

"Siamo soddisfatti per la conferma della condanna, è stato un percorso delicato e complesso, la vicenda umana ovviamente non finisce e la ferita non si rimarginerà”, è stato di Luisa Scarrone, legale di parte civile dei familiari di Massimo Guerra, ex marito di Laura Taroni.

Il legale di Taroni, l'avvocato Cataldo Intrieri, ha invece detto all'Ansa che la Corte "avrebbe dovuto diminuire la pena, così di fatto l'ha aumentata, ricorreremo in Cassazione". I giudici, ha spiegato, "hanno accolto uno dei motivi della difesa e hanno escluso l'aggravante della premeditazione contestata per l'omicidio della madre, che aveva determinato la condanna, e a nostro avviso quindi la pena doveva essere diminuita".

GUARDA ANCHE: Vax-Day, ecco i primi 3 italiani vaccinati