Italia Markets closed

Cortese (Uil): vertenza Torino proseguira'

Prs

Torino, 19 dic. (askanews) - "C'è un'emergenza Torino e Piemonte. La regione pullula di situazioni di crisi, finiscono sui giornali le grandi aziende, ma quotidianamente chiudono tante piccole aziende. Dopo la fiaccolata c'è stata una presa di coscienza". Lo ha detto Gianni Cortese, segretario generale della Uil Piemonte a margine del consiglio confederale, al quale ha partecipato il numero uno della Uilm nazionale, Rocco Palombella.

"Il presidente della Regione Cirio ha parlato della necessità di una regia per la crisi. Dobbiamo vedere come si concretizzano le iniziative con i datori di lavoro, gli ammortizzatori sociali, le politiche attive, come si possono utilizzare meglio e con più velocità i fondi europei. E' una fase molto complicata. La vertenza Torino andrà avanti cercando di verificare con chi si possono fare alleanze", ha sintetizzato Cortese.

"Torino è stata riconosciuta area di crisi complessa, ma devono arrivare al più presto i soldi assicurati dal governo", ha sollecitato il sindacalista, che la Uil Piemonte è al "massimo storico" con 9.000 iscritti in più dal 2015 a oggi.