Così Spotify cambierà le nostre vite

Gli italiani amanti dello streaming possono gioire: è approdato infatti nel nostro Paese, Spotify, il servizio di streaming che consente di ascoltare su computer, smarthphone, tablet, oltre 20 milioni di canzoni. Tre gli abbonamenti a disposizione dell’utente: Free – gratis-, Unlimited-5 euro al mese, ma senza app per telefono e tablet-, Premium a 10 euro per usufruire di musica senza pubblicità, ascolto offline, alta qualità dello streaming, uso delle app mobili. Il primo passo insomma è scaricare il software; dopo, spetta agli utenti decidere se salvare canzoni, creare playlist, aggiornare le preferenze. Per gli amanti dei dispositivi mobili, non mancano le app, che custodiscono, nella cache, i vostri ascolti. Fondamentale il lato social, essendo Spotify integrato con le piattaforme sociali. Non consentendo di scaricare l’mp3, il servizio si concentra sullo streaming puro. In Italia, lo streaming è la seconda fonte di ricavo digitale; quello video nel 2012 è cresciuto del 77%  con un fatturato di otto milioni di euro.

Tutte le notizie sulle aziende hi-tech

 

Aziende Hi-tech, il mese in pillole
Start-up da tenere d'occhio, rumors di prodotto che potrebbero influenzare l'andamento dei titoli al Nasdaq, Ipo tecnologiche e novità societarie: scopri la sintesi delle notizie più importanti sulle tech companies nella rubrica "Aziende Hi-tech, il mese in pillole"