Italia Markets open in 8 hrs 19 mins

Cosa fare se si vince al Superenalotto?

[Getty]

Centottantasette milioni e quattrocentomila euro. In cifre: 187.400.000. Provate a immaginare di averli in banca da un giorno all’altro, cercando di non svenire. Eppure potrebbe capitare, se sabato 13 luglio qualcuno centrerà i sei numeri vincenti del Superenalotto.

Quella è la cifra del jackpot, infatti, ed è da record. La vincita più alta registrata fino a oggi risale al 30 ottobre 2010, pari a 177.729.043 euro. Fu ottenuta da un sistema di 70 quote distribuito in tutta Italia: i fortunati si portarono a casa ciascuno 2.539.000 euro.

Quei 187 milioni e passa di euro fanno sognare milioni di giocatori. Tutti immaginano cosa fare disponendo di tanto patrimoni, e la fantasia viaggia inarrestabile. E fa niente che le possibilità di centrare il 6 pulito siano pochissime: una su oltre 622 milioni. Ma in pochi si fanno una domanda: se accadesse davvero come faccio a riscuotere i soldi?

La procedura riguarda tutte le vincite superiori ai 52mila euro, per le quali è obbligatorio entro 120 giorni dall’estrazione - quattro mesi, in altre parole - andare di persona alla direzione Sisal di Milano (via de Tocqueville 13) o allo sportello Premi di Roma (viale Sacco e Vanzetti 89), e solo al mattino tra le 9 e le 13. Lì si consegna la ricevuta vincente, che magari prima è stata autenticata da un notaio o comunque fotocopiata e conservata presso un avvocato di fiducia (in casi come questo lo scrupolo non è mai troppo). Va poi ricordato che la cifra vinta viene tassata al 12%: chi dovesse centrare il 6 sabato 13 lascerebbe allo Stato 22.488.000 euro, portando netti a casa “solo” 164.912.000 di euro.

E se si vince di meno? Le regole per la riscossione sono queste:

  • Le vincite 520 euro si possono riscuotere in qualsiasi ricevitoria presentando la ricevuta

  • Quelle comprese tra 520 e fino a 5.200 euro devono essere riscosse solo nella nella ricevitoria si è giocata la schedina, e non oltre il quarantacinquesimo giorno dalla data del concorso

  • Quelle comprese tra 5.200 e 52 mila euro sono pagate richiedendo il bonifico presso i punti pagamento premi della Sisal; successivamente, entro 120 giorni dal concorso, bisogna inoltrare l’originale della schedina agli uffici premi della Sisal a Roma e a Milano.

Buona fortuna!