Italia markets open in 3 hours 36 minutes
  • Dow Jones

    28.210,82
    -97,97 (-0,35%)
     
  • Nasdaq

    11.484,69
    -31,80 (-0,28%)
     
  • Nikkei 225

    23.454,85
    -184,61 (-0,78%)
     
  • EUR/USD

    1,1848
    -0,0018 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    10.801,28
    +1.471,88 (+15,78%)
     
  • CMC Crypto 200

    256,36
    +11,47 (+4,68%)
     
  • HANG SENG

    24.728,57
    -25,85 (-0,10%)
     
  • S&P 500

    3.435,56
    -7,56 (-0,22%)
     

Cosenza, politico locale arrestato prima di salire sul palco

·2 minuti per la lettura
Candidato arrestato prima del comizio, accusato di lesioni e minacce
Candidato arrestato prima del comizio, accusato di lesioni e minacce

Non ha fatto tempo a salire sul palco il candidato consigliere comunale Renato Lombardo, arrestato dai Carabinieri nella serata di martedì 15 settembre poco prima che tenesse il suo intervento in un comizio a favore dell’elezione di Giacomo Perrotta a sindaco di Scalea, in provincia di Cosenza. Lombardo è stato fermato dalle forze dell’ordine con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e minacce nei confronti della sua compagna e attualmente si trova agli arresti domiciliari.

Candidato consigliere arrestato a Scalea

Stando a quanto riferito dagli investigatori, il candidato nonché ex assessore al comune di Scalea Renato Lombardo sarebbe indagato per: “Sistematiche condotte denigratorie nei confronti della vittima, offendendone il decoro e la dignità e ponendola, in tal modo, in uno stato di sofferenza morale e psichica tale da renderne la vita impossibile. Sulle base delle dichiarazioni della compagna è stato possibile appurare come le violenza subite andassero avanti dal 2018.

Una volta interrotto il comizio, i carabinieri hanno dunque portato via Lombardo eseguendo l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Paola su richiesta della Procura. Dopo essere stato accompagnato in caserma per svolgere le formalità di rito, il candidato è stato trasferito nella propria abitazione dov’è al momento agli arresti domiciliari.

Il commento del candidato sindaco

Non si sono fatte ovviamente attendere le dichiarazioni del candidato a sindaco di Scalea Giacomo Perrotta, a capo della lista civica Scale Europa, che ha dichiarato: “Scalea Europa’ prende atto della notizia della vicenda che riguarda il suo candidato Renato Lombardo e confida nell’accertamento della verità. La lista proseguirà in questa entusiasmante campagna elettorale che si avvia alla conclusione con la determinazione di sempre e la ferrea volontà di dare a questa città il governo che merita”.