Italia Markets close in 2 hrs 19 mins

Costa Crociere firma accordo collaborazione presso Enit a Mosca

Cgi

Mosca, 13 feb. (askanews) - È stato firmato a Mosca presso gli uffici dell'Enit un'accordo di collaborazione tra l'Agenzia Federale per il Turismo della Federazione Russa e Costa Crociere. Secondo il presidente di quest'ultima Neil Palomba, "i croceristi in Russia sono soltanto lo 0,3-0,5% della popolazione" e ovviamente ci sono margini di crescita molo ampi. In particolare per la flotta Costa che offre a bordo life style e cucina italiana: "Mozzarella fatta a bordo e lievito madre per fare la pizza" tra le varie. In base ai dati Euromonitor, citati da Palomba, si sono tenuti 30 milioni di viaggi nel 2016 dalla Russia, ma poche migliaia in crociera.

All'incontro Russia-Italia, organizzato in collaborazione con l'Agenzia Federale per il Turismo, il Ministero della Cultura della Federazione Russa e il Tour operator Atlantis Line è stato affrontato il tema "Sviluppo della cooperazione bilaterale tra la Russia e l'Italia nel campo turistico, rafforzamento del dialogo costruttivo tra i due paesi".

Anche secondo Oleg Safonov, a capo dell'Agenzia Federale per il Turismo russo, "benchè ammontasse a 26 milioni di persone il popolo delle crociere nel 2017, in Russia tale business è ancora poco sviluppato. Gran parte arrivano attraverso San Pietroburgo. Ma Vladivostok, Magadan, Chukotka e l'Artico potrebbero diventare nuove rotte attraenti anche per visitare la Russia. Oltre ovviamente a Sochi e il Mar Nero con un porto già predisposto per accogliere le crociere, rinnovato per le Olimpiadi invernali 2014. Inoltre sinora la rotta nord non è considerata se non dal punto di vista commerciale, ma potrebbe arrivare fino a 80.000 turisti all'anno per la Terra di Franz Joseph".