Italia markets closed
  • FTSE MIB

    25.938,52
    -66,88 (-0,26%)
     
  • Dow Jones

    34.580,08
    -59,71 (-0,17%)
     
  • Nasdaq

    15.085,47
    -295,85 (-1,92%)
     
  • Nikkei 225

    28.029,57
    +276,20 (+1,00%)
     
  • Petrolio

    66,22
    -0,28 (-0,42%)
     
  • BTC-EUR

    43.479,97
    -3.726,02 (-7,89%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.367,14
    -74,62 (-5,18%)
     
  • Oro

    1.782,10
    +21,40 (+1,22%)
     
  • EUR/USD

    1,1317
    +0,0012 (+0,10%)
     
  • S&P 500

    4.538,43
    -38,67 (-0,84%)
     
  • HANG SENG

    23.766,69
    -22,24 (-0,09%)
     
  • Euro Stoxx 50

    4.080,15
    -27,87 (-0,68%)
     
  • EUR/GBP

    0,8550
    +0,0056 (+0,66%)
     
  • EUR/CHF

    1,0378
    -0,0019 (-0,18%)
     
  • EUR/CAD

    1,4528
    +0,0056 (+0,39%)
     

Costruzioni: Buia, 'siamo ancora a -35%, in 3 anni vogliamo tornare a livelli precrisi'

·1 minuto per la lettura

"Dall’inizio della crisi del 2008, siamo stati travolti da uno tsunami che ci ha portato, nel 2016, a un crollo complessivo del 38%. Oggi siamo ancora a – 35%. E adesso occorre risalire la cima rapidamente se vogliamo tornare in soli 3 anni ai livelli precrisi". E' l'obiettivo che indica il presidente dell'Ance Gabriele Buia, nella relazione all'assemblea annuale dell'associazione. "Ci siamo. Siamo pronti a correre, ma le regole del gioco devono essere fortemente rinnovate sia dal punto di vista della politica industriale di settore che da quello finanziario e fiscale", sottolinea.

"Sembra di stare sulle montagne russe", denuncia Buia. "Per ripartire dobbiamo accelerare il ritorno alla normalità. Che significa rimuovere definitivamente le criticità strutturali che gravano ancora sul settore. Intervenire, quindi, sulle cause scatenanti che hanno portato all’impoverimento del tessuto imprenditoriale di questo Paese".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli