Italia Markets closed

Covid-19, Ue incontra dirigenti Astrazeneca, cerca risposte su tagli forniture vaccini

·1 minuto per la lettura
Una fialetta con apposta la scritta 'vaccino' davanti al logo AstraZeneca

BRUXELLES (Reuters) - L'Unione europea incontrerà oggi i dirigenti di AstraZeneca per chiedere ulteriori chiarimenti sui motivi per cui la casa farmaceutica ha annunciato inaspettatamente un forte taglio delle forniture di vaccini contro il Covid-19 al blocco europeo nel primo trimestre dell'anno.

Lo hanno riferito alcuni funzionari Europei.

AstraZeneca, che ha sviluppato il vaccino con l'Università di Oxford, ha comunicato venerdì alla Ue che non sarà in grado di raggiungere gli obiettivi di fornitura concordati fino alla fine di marzo.

Un funzionario del blocco ha detto a Reuters che ciò si tradurrà in un taglio del 60% a 31 milioni di dosi.

La casa farmaceutica anglo-svedese ha ricevuto un pagamento anticipato di 336 milioni di euro dalla Ue, ha detto a Reuters un secondo funzionario europeo, quando i 27 Paesi del blocco hanno concluso un accordo di fornitura ad agosto per almeno 300 milioni di dosi, il primo accordo firmato dalla Ue per assicurarsi una fornitura di vaccini contro il Covid-19.

In base agli accordi di acquisto siglati durante la pandemia, il blocco paga degli anticipi alle aziende per assicurarsi le dosi e il denaro dovrebbe essere utilizzato principalmente per aumentare la capacità di produzione.

"I volumi iniziali saranno inferiori a quanto originariamente previsto a causa della riduzione della produttività in un sito all'interno della nostra catena di fornitura europea", ha detto venerdì AstraZeneca.

Il sito in questione è una fabbrica di vaccini in Belgio gestita da Novasep, partner della casa farmaceutica.

Dopo l'annuncio di venerdì, la Commissione Europea ha detto che è stato convocato un incontro con AstraZeneca che dovrebbe iniziare nel primo pomeriggio.

AstraZeneca non ha rilasciato dichiarazioni al riguardo.

(Tradotto da Redazione Danzica, in redazione a Milano Gianluca Semeraro, alice.schillaci@thomsonreuters.com, +48587696614)