Italia markets closed
  • Dow Jones

    34.077,63
    -123,04 (-0,36%)
     
  • Nasdaq

    13.914,77
    -137,58 (-0,98%)
     
  • Nikkei 225

    29.685,37
    +2,00 (+0,01%)
     
  • EUR/USD

    1,2041
    +0,0061 (+0,51%)
     
  • BTC-EUR

    46.688,75
    -228,83 (-0,49%)
     
  • CMC Crypto 200

    1.274,19
    -24,77 (-1,91%)
     
  • HANG SENG

    29.106,15
    +136,44 (+0,47%)
     
  • S&P 500

    4.163,26
    -22,21 (-0,53%)
     

Covid, Bassetti: “In 500 nel mio ospedale hanno rifiutato il vaccino”

Primo Piano
·1 minuto per la lettura
Matteo Bassetti
Matteo Bassetti

“Lavoro in un ospedale in cui ci sono quasi 500 persone, il 20%, che hanno deciso di non vaccinarsi, siamo su numeri impressionanti". Matteo Bassetti, in collegamento con Nicola Porro a Quarta Repubblica, si mostra preoccupato per l’andamento della campagna vaccinale. "Su questo bisognerebbe avere un'azione rapida, una legge per cui se non ti vaccini non sei idoneo al lavoro – ha detto il primario della Clinica di Malattie Infettive del Policlinico San Martino di Genova - Abbiamo il rischio grandissimo che i nostri cari, le persone che portiamo in ospedale, entrino sani per uscire malati per qualcuno che non si è vaccinato”.

GUARDA ANCHE: Covid, Bassetti: vedremo luce in estate, aprire a vaccino russo

Secondo Bassetti “la politica si deve prendere delle responsabilità e deve dire 'volete lavorare in ospedale? Vi vaccinate”. Il professore ha poi puntato il dito contro le misure prese dal governo anche per il lockdown: "Dovevamo prendere provvedimenti a livello locale, ciò che è giusto a Brescia magari non va bene a Como. Stiamo rifacendo l'errore natalizio che non è servito a niente!".

Errori, che secondo Bassetti, pagheremo carissimi. Come quello della sospensione precauzionale del vaccino AstraZeneca in attesa di scoprire se esiste una correlazione con le morti avvenute in Italia. "Pagheremo per tanto tempo questa settimana. La decisione presa oggi è più di pancia che di testa", ha rivelato Bassetti, che ha poi proseguito: "Credo fortemente in questi vaccini e ai numeri che sono stati pubblicati. I vaccini hanno rischi e benefici, non possiamo dire che ci sono delle morti finché non ci sono dati certi". Di sicuro, continua, "abbiamo bisogno di trasparenza per la gente, se c'è qualcosa che sanno gli enti regolatori devono dirlo".

GUARDA ANCHE: Bassetti si commuove: "Natale senza la mamma"