Italia markets close in 2 hours 14 minutes
  • FTSE MIB

    22.438,05
    +56,70 (+0,25%)
     
  • Dow Jones

    30.814,26
    -177,24 (-0,57%)
     
  • Nasdaq

    12.998,50
    -114,10 (-0,87%)
     
  • Nikkei 225

    28.242,21
    -276,97 (-0,97%)
     
  • Petrolio

    52,28
    -0,08 (-0,15%)
     
  • BTC-EUR

    30.584,90
    +701,39 (+2,35%)
     
  • CMC Crypto 200

    716,10
    -19,04 (-2,59%)
     
  • Oro

    1.834,80
    +4,90 (+0,27%)
     
  • EUR/USD

    1,2069
    -0,0016 (-0,13%)
     
  • S&P 500

    3.768,25
    -27,29 (-0,72%)
     
  • HANG SENG

    28.862,77
    +288,91 (+1,01%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.597,91
    -1,64 (-0,05%)
     
  • EUR/GBP

    0,8903
    +0,0016 (+0,18%)
     
  • EUR/CHF

    1,0755
    +0,0001 (+0,01%)
     
  • EUR/CAD

    1,5411
    +0,0038 (+0,25%)
     

Covid Campania, commercianti contro De Luca

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

"E' gravissimo il comportamento della Regione Campania che vuole bloccare bar, ristoranti e imprese commerciali". Lo dichiarano il commissario regionale e il direttore generale di Confcommercio Campania, Giacomo Errico e Pasquale Russo. "Disposizioni incomprensibili e inefficaci che rischiano di provocare gravissimi danni alle imprese senza avere utili ricadute sulla salute dei cittadini". "La scelta di impedire il passaggio a zona gialla - spiegano Errico e Russo - rischia inoltre di provocare un'ondata di reazioni incontrollabili. Per questo motivo chiediamo l'immediato intervento del prefetto per uniformare la situazione al resto d'Italia, considerata la migliore situazione sanitaria della Campania, e al presidente De Luca chiediamo di fare marcia indietro e un confronto con i rappresentanti delle categorie dei commercianti e dei ristoratori che oltretutto in questi mesi hanno investito ingenti risorse economiche per garantire la sicurezza ai lavoratori e ai clienti".