Italia markets close in 6 hours 54 minutes
  • FTSE MIB

    23.132,24
    -132,62 (-0,57%)
     
  • Dow Jones

    31.535,51
    +603,14 (+1,95%)
     
  • Nasdaq

    13.588,83
    0,00 (0,00%)
     
  • Nikkei 225

    29.408,17
    -255,33 (-0,86%)
     
  • Petrolio

    60,12
    -0,52 (-0,86%)
     
  • BTC-EUR

    40.884,55
    +1.527,02 (+3,88%)
     
  • CMC Crypto 200

    987,73
    +1,08 (+0,11%)
     
  • Oro

    1.720,10
    -2,90 (-0,17%)
     
  • EUR/USD

    1,2013
    -0,0046 (-0,38%)
     
  • S&P 500

    3.901,82
    +90,67 (+2,38%)
     
  • HANG SENG

    29.095,86
    -356,71 (-1,21%)
     
  • Euro Stoxx 50

    3.692,46
    -14,16 (-0,38%)
     
  • EUR/GBP

    0,8657
    +0,0004 (+0,05%)
     
  • EUR/CHF

    1,1024
    +0,0006 (+0,05%)
     
  • EUR/CAD

    1,5221
    -0,0010 (-0,07%)
     

Covid, dove sono le varianti in Italia: la mappa delle zone più a rischio

Primo Piano
·2 minuto per la lettura

Il Corriere della Sera ha pubblicato, in esclusiva, la mappa del rischio per l’impatto delle mutazioni del Covid-19 in Italia, elaborata da Alberto Gerli, ingegnere laureato a Padova, specializzato in Texas, punto di riferimento per la comunità scientifica internazionale.

Lo studio statistico elaborato da Gerli parte dal calcolo di aumenti anomali dei casi: in 25 province italiane le varianti hanno già portato un deciso incremento dei contagi, in altre 20 potrebbero espandersi rapidamente. L’ingegnere è convinto che la diffusione interesserà presto anche alcune zone "insospettabili". 

GUARDA ANCHE - Covid, perché la variante inglese fa così paura?

Ma in quali aree della nostra Penisola sono già arrivate queste varianti, e quanto sono diffuse? A preoccupare sono 25 le province che hanno registrato una vera esplosione di contagi. La mappa di Gerli divide le zone in tre gruppi: bollino rosso per quelle in cui è iniziato il focolaio delle varianti, bollino arancione per quelle che si trovano nella fase di crescita, bollino giallo per quelle in cui si rileva un’alta densità. 

Le province da bollino giallo sono Crotone (Calabria) e Belluno (Veneto): quelle da bollino arancione sono invece Isernia (Molise), Verbania-Cusio-Ossola (Piemonte), Milano, Varese e Cremona (Lombardia).

Le province da bollino rosso si trovano quasi tutte al centro-nord: in Lombardia preoccupano Bergamo, Brescia e Monza; in Emilia Romagna Ravenna, Bologna, Modena e Parma; in Toscana Pisa, Firenze, Siena, Pistoia e Lucca; nelle Marche c’è Ancona. E ancora: Frosinone nel Lazio, Potenza e Matera in Basilicata, Pescara in Abruzzo, Vibo Valentia in Calabria. Quale sarà l'impatto delle varianti nelle prossime settimane, è ancora un mistero: solo il futuro ci dirà se la loro potenza di diffusione si è già mostrata o se è appena all'inizio.

GUARDA ANCHE - Pfizer è efficace sulle varianti del Covid-19?