Italia Markets open in 2 hrs 24 mins

Covid, due focolai in provincia di Palermo, chiusi istituti scolastici

·1 minuto per la lettura
Coronavirus, scuole chiuse in due comuni del palermitano: 36 contagi
Coronavirus, scuole chiuse in due comuni del palermitano: 36 contagi

Continua la difficile convivenza tra la pandemia di coronavirus e l’apertura delle scuole, con gli istituti di due comuni della provincia di Palermo che sono stati chiusi in questi giorni a seguito di altrettanti focolai di Covid-19. Secondo quanto stabilito dalle autorità cittadine dei comuni di San Giuseppe Jato e Belmonte Mezzagno, che hanno disposto anche la chiusura di bar, pub, pizzerie, sale giochi, sale scommesse e spazi verdi dopo le 22, le lezioni si svolgeranno a distanza.

Coronavirus, chiuse scuole nel palermitano

La decisione dei due primi cittadini è giunta dopo l’emersione di ben 36 casi di coronavirus, di cui 20 a San Giuseppe Jato e 16 a Belmonte Mezzagno. Nel primo caso il focolaio parrebbe essersi sviluppato a una festa di compleanno, mentre ancora non è chiaro da dove sia partito il cluster di Belmonte. Il sindaco di San Giuseppe Jato Rosario Agostaro ha disposto la chiusura delle scuole su tutto il territorio comunale fino al prossimo 14 ottobre, mentre il sindaco di Belmonte Mezzagno Salvatore Pizzo non ha ancora precisato la durata della misura di contenimento sanitario.

Il caso dei due comuni palermitani segue di un paio di giorni quello analogo di Corleone, sempre in provincia di Palermo, dove lo scorso 18 settembre era stata annunciato il riscontro di un focolaio di 8 casi di coronavirus emerso a seguito di un matrimonio avvenuto pochi giorni prima. Anche in quel caso il primo cittadino del comune aveva disposto al chiusura delle scuole di ogni ordine e grado, nonché l’esecuzione dei tamponi su tutti gli studenti dei suddetti istituti in modo da poter circoscrivere velocemente il contagio e ripartire con le lezioni in presenza nel più breve tempo possibile.